Arcetana all'esame Modenese. C'è Iaquinta

Promozione Emilia Romagna
13.10.2018 23:00 di Ermanno Marino  articolo letto 240 volte
Arcetana all'esame Modenese. C'è Iaquinta

Dopodomani, dalle ore 15.30, l'Arcetana sarà ospite della squadra che in questo primo scorcio di stagione ha saputo guadagnarsi i galloni di "fuoriserie": i biancoverdi di mister Matteo Vullo saranno di scena al "Morselli" di Modena Est, per affrontare i padroni di casa della Modenese.

Il duello sarà valevole per la settima giornata del campionato di Promozione, girone B: arbitro il sig. Davide Bersani di Piacenza, coadiuvato dagli assistenti sigg. Claudiu Fecheta di Faenza e Mario Topo di Cesena.

Dunque, la formazione biancoazzurra si è resta protagonista di un avvio di campionato davvero stratosferico: 16 punti in 6 partite, ancora 0 sconfitte e un rendimento offensivo di prim'ordine. Fin qui, infatti, la compagine allenata da Andrea Paganelli ha messo a segno ben 18 reti: una fase offensiva sospinta da elementi come Ouattara e Nartey, entrambi capocannonieri del girone con 6 gol ciascuno.

Per quanto riguarda l'Arcetana, Leonardo Iaquinta è stato tra i maggiori protagonisti del pareggio di cinque giorni fa. Domenica scorsa i nostri beniamini hanno impattato 2-2 in via Caraffa, contro l'Atletico Montagna: il centrocampista biancoverde si è messo in luce con una meritata e applaudita doppietta, ma poi ha siglato l'autogol del definitivo pareggio e sul finale ha vanificato l'occasione che poteva dare la vittoria. "Come è noto, per me una doppietta rappresenta un evento decisamente singolare - spiega Iaquinta - In altre occasioni avrei largamente festeggiato, ma stavolta non sono riuscito a essere contento fino in fondo. La mia amarezza non sta tanto nell'autogol: il 2-2 è nato in seguito a un'incomprensione, ed è un incidente di percorso che può capitare a chiunque e in qualsiasi categoria. Piuttosto, sono dispiaciuto per avere fallito il gol del 3-2 a pochi istanti dal termine: un vero peccato, anche perchè l'Arcetana di domenica scorsa avrebbe meritato l'intera posta in palio".

Iaquinta prende spunto proprio dal derby con l'Atletico Montagna, per effettuare nuove considerazioni in vista del duello di dopodomani. "I castelnovini si sono dimostrati coriacei e determinati, mostrando un gioco di grande qualità a 360 gradi - evidenzia l'ex Campagnola - Tuttavia noi abbiamo saputo fornire una prova di assoluto spessore, e peraltro siamo stati capaci di creare parecchie occasioni da gol. In poche parole, ritengo che la prova di cinque giorni fa sia tra le migliori che abbiamo fornito in questo primo scorcio di stagione: è da lì che bisogna ripartire, per affinarsi e migliorarsi sempre di più". La Modenese sarà ben lontana dal concedere sconti, ma Iaquinta non si mostra eccessivamente preoccupato: "Rispetto all'ultima uscita di campionato, dobbiamo certamente migliorare per quel che concerne la precisione sul piano offensivo. Purtroppo abbiamo manifestato un po' di imprecisione sottoporta: siamo una squadra mediamente giovane e ci può stare, ma si tratta di un difetto che andrà limato in tempi rapidi. Per il resto - prosegue il centrocampista classe '89 - ritengo che generalmente nel calcio dilettanti i valori contino di più rispetto alla tattica: d'altro canto, la partita che ci attende è una delle poche occasioni in cui la tattica avrà la preminenza. L'attuale capolista sa sviluppare un gioco contraddistinto da velocità e profondità di manovra: sono aspetti che dobbiamo tenere ben presenti, per cercare di contrastare fino in fondo la loro tipologia di gioco".

Le assenze non aiutano affatto l'Arcetana: "Purtroppo mancheranno gli squalificati Macca e Fontanesi - rimarca Iaquinta - Inoltre, la lista dei forfait per infortunio comprende nomi del calibro di Luca Ferrari, Tavaglione e Pè: sono poi da valutare le condizioni fisiche di Castrianni. Problemi di rilievo, che però non scalfiscono la ferma volontà di far emergere il nostro valore: peraltro, fin qui i giocatori che hanno sostituito gli assenti sono sempre stati in grado di guadagnare meritati applausi".

Leonardo Iaquinta si sofferma quindi su opinioni di carattere generale: "La mia esperienza ad Arceto sta procedendo nel migliore dei modi - rimarca il navigato centrocampista - Qui c'è già un gruppo molto affiatato dentro e fuori dal campo: tutto ciò senza dimenticare la compagine societaria, che ci segue sempre con attenzione e grande competenza. Per quel che concerne la classifica, siamo quinti a 11 punti e possiamo ancora considerarci nei piani alti: dunque, il pari con l'Atletico Montagna non rappresenta affatto un motivo per preoccuparsi o lamentarsi. Siamo un organico di buon livello, e un'avversaria di alto lignaggio come la Modenese ci darà l'occasione per dimostrare una volta di più le nostre doti calcistiche".