Rossanese, c'è voglia di tornare in campo

Promozione Calabria
03.12.2020 23:15 di Francesco Vigliotti   Vedi letture
Fonte: Gazzetta del Sud
Rossanese, c'è voglia di tornare in campo
© foto di NotiziarioCalcio.com

È tanta la voglia di tornare ad alle­narsi. Anche solo sentire l’erba sotto i tacchetti e far rotolare il pallone in mezzo al campo. In fondo è questa la passione che anima ogni giocato­re. Lo spiega bene il capitano della Asd Rossanese, Vincenzo Catalano che spiega con quale approccio emotivo si sta affrontando questo stop forzato del campionato di Pro­mozione.                                                      

«Il nostro è il settore che è stato maggiormente penalizzato, per quanto tutti noi ci rendiamo conto che è doveroso fare un passo indie­tro e fermarsi dinnanzi ad una pan­demia che peraltro miete vittime ogni giorno. Pur consapevoli di ciò, prosegue, alcune considerazioni so­no necessarie. Fermare il calcio di­lettantistico è semplice, ma farlo ri­partire è difficilissimo. È quella par­te del mondo del calcio che si regge su equilibri fragili, dove è la passio­ne e la testardaggine e anche un po' di lucida follia imprenditoriale che fa andare avanti giocatori e società con il solo scopo di raggiungere un sogno».

La squadra è ferma, ma proprio questo fermo anche fisico non aiuta a vivere questo periodo in cui ci si sente tutti sospesi. «La voglia di tor­nare in campo è tanta. Anche solo tornare ad allenarci sarebbe bellis­simo. ovviamente rispettando tutte le regole di distanziamento evitan­do assembramenti. In tal senso lan­cio anche un appello al Sindaco Fla­vio stasi chissà possa ripensare una apertura dello Stefano Rizzo dove poterci allenare anche in piccoli gruppi. Sono anche convinto - con­clude capitan Catalano - che in pro­spettiva bisogna ripensare ad una ripartenza certa dello sport anche dilettantistico perché in momento cosi delicato lo sport può essere an­che un modo per ricavarsi un picco­lo spazio di serenità in un contesto difficile di crisi generale».