Bari, ecco il nuovo tecnico Mignani: «Onorato ed orgoglioso»

17.06.2021 17:20 di Ermanno Marino   vedi letture
Bari, ecco il nuovo tecnico Mignani: «Onorato ed orgoglioso»

SSC Bari dà il benvenuto a Michele Mignani che, dal prossimo 1° luglio, assumerà l'incarico di Responsabile Tecnico della Prima Squadra biancorossa. Trovato l’accordo con il tecnico ligure fino al prossimo giugno 2022 con prolungamento automatico in caso di promozione; nelle prossime ore saranno completate le formalità burocratiche legate al tesseramento.

Nato a Genova nel ’72, Mignani comincia la sua carriera da difensore con la maglia della Sampdoria, esordendo in Serie A nell’anno dello storico scudetto blucerchiato. Dopo aver fatto esperienza con le maglie, tra le altre, di SPAL (con cui conquista una promozione in B nel ‘ 91-’92) e Pistoiese (nel ’94-’95 vince i playoff per la B), è tra i protagonisti capaci di portare i toscani dalla Serie C alla incredibile promozione in Massima Serie nel ’02-’03.

Appese le scarpe al chiodo nel ’09, inizia la carriera da allenatore nelle giovanili senesi; dopo una parentesi a Latina da collaboratore tecnico nello staff di mister Berretta prima e mister Breda poi, nel gennaio del ’16 subentra alla guida tecnica dell’Olbia in Serie D e con i sardi riesce a conquistare, attraverso i playoff, l’accesso alle graduatorie per i ripescaggi in Lega Pro, facendo così il suo esordio su una panchina professionista proprio con gli isolani nella stagione successiva. Nel 2007 diventa il nuovo allenatore della Robur Siena con cui raggiunge una sorprendente finale playoff di C. Nelle ultime due stagioni ha guidato il Modena con cui, nel campionato appena concluso, ha conquistato il quarto posto nel Girone B Lega Pro, venendo poi eliminato al primo turno della fase nazionale per mano dell’AlbinoLeffe.

A mister Mignani un caldo benvenuto nella famiglia SSC Bari.

Dopo il benvenuto al DS Ciro Polito, questa mattina il presidente Luigi De Laurentiis ha presentato il nuovo tecnico biancorosso Michele Mignani: «Onorato e orgoglioso di essere in una piazza importante come Bari» le prime parole del tecnico ligure che ha aggiunto: «In questa piazza si respira aria di calcio vero, c'è fame di calcio. Per fare questo mestiere non puoi avere paura, solo chi fa può sbagliare; mi sento pronto. Credo nel lavoro e nei rapporti, ma, al di là di tutte le ovvietà, conteranno i fatti».