Casertana, Guidi: «Abbiamo schiacciato la Vibonese per tutta la partita»

08.03.2021 15:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Casertana, Guidi: «Abbiamo schiacciato la Vibonese per tutta la partita»

La Casertana ha colto un pareggio ieri in casa della Vibonese. Un pari che probabilmente lascia più di qualche amarezza nei Falchetti. Ad analizzare la gara è stato ancora una volta il tecnico Guidi.

Queste le parole dell'allenatore: «Un peccato questo pareggio. Devo dire che abbiamo dominato in lungo e largo, schiacciato la Vibonese in pratica per tutta la partita nella propria metà campa. Abbiamo creato gioco e quindi quando fai queste prestazioni sarebbe giusto che i ragazzi festeggiassero con i tre punti. La Vibonese ha provato a giocare mettendo queste palle lunghe cercando Plescia, non ha adottato altre soluzioni. Purtroppo in una di queste, per giunta su calcio di inizio, non siamo stati bravi ad aggredire la seconda palla ed è venuto fuori il gol del pareggio, che vanifica un po’ tutta la grande prestazione che i ragazzi avevano fatto, che mi tengo stretto come il grande gioco che hanno fatto. In ogni caso i ragazzi hanno messo tanta intensità e pressione alta agli avversari ed è una soddisfazione, perché questi sono ragazzi che durante la settimana viaggiano a mille all’ora. Si allenano con grande serietà e professionalità, sputando sangue sul campo. È normale che negli incontri ravvicinati la squadra riesca a giocare come si allena e quindi sta riuscendo a giocare a delle intensità che i ragazzi fanno fatica a contenere. Classifica? Se guardiamo la classifica c’è grande soddisfazione, perché non dobbiamo dimenticare dove eravamo a dicembre e il percorso che i ragazzi stanno facendo. Questa è una squadra che vuole essere propositiva su ogni campo, con chiunque, sia con avversari che ci stanno avanti in classifica sia con chi ci sta dietro. Voglio vedere il bicchiere mezzo pieno, perché se vado a vedere la classifica e mi trovo a pari punti con il Foggia, che prima era lontanissimo, o davanti al Palermo, una squadra costruita con ambizioni da Serie B, deve essere un motivo di spinta in più per le ultime nove partite, consapevoli che ancora manca pochissimo al raggiungimento dell’obiettivo iniziale che è la salvezza».