Il Tribunale Federale ha emesso il verdetto: Palermo retrocesso in C

13.05.2019 16:30 di Maria Lopez   Vedi letture
Il Tribunale Federale ha emesso il verdetto: Palermo retrocesso in C

Il Tribunale Federale della Figc ha emesso il verdetto più amaro per il Palermo: ultimo posto in classifica nell'attuale campionato di Serie B e retrocessione in Serie C.

Accolte le richieste della Procura Federale, per il rosanero è un vero e proprio incubo dal quale purtroppo non ci si risveglierà presto. In tutto questo sono i tifosi ed i calciatori ad essere i più colpiti. Si era creduto che la lotta per andare in Serie A avesse potuto risolvere tutto ed invece così non è. Anzi, arriva una sorta di beffa per chi fino a ieri stava lottando per tornare nel massimo campionato italiano ed ora si ritrova retrocesso per ragioni che col rettangolo verde c'entrano poco.

Le irregolarità contabili della gestione Zamparini hanno determinato la sanzione. Ironia della sorte proprio il deferimento per Zamparini è stato dichiarato inammissibile mentre invece Anastasio Morosi, revisore dei conti dei parlemitanai, è stato condannato a cinque anni più preclusione. In pratica per lui sarà impossibile rientrare nell'ambito calcistico.

Come riportato da Gazzetta.it: "La Procura federale, che aveva ereditato gli atti dai magistrati palermitani di fronte ai quali Zamparini andrà a processo il 2 luglio, contestava agli ex amministratori del club rosanero ripetuti illeciti amministrativi, in virtù dei quali il Palermo aveva ottenuto le iscrizioni a tre campionati consecutivi, dal 2015 al 2017. Il "quadro descritto emerge in tutta la sua gravità", scrivono i giudici di primo grado. Entro dieci, massimo quindici giorni si discuterà l’appello. Intanto i playoff vanno verso il rinvio".