Imolese, dopo i colpi di mercato si pensa alla Reggio Aduace

17.01.2020 22:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com   Vedi letture
Imolese, dopo i colpi di mercato si pensa alla Reggio Aduace

Una vittoria per entrambe nella prima gara del 2020 testimonia il buono stato di forma di Imolese e Reggio Audace che si affrontano – questa volta a Imola, al Romeo Galli, nell’anticipo delle 15:00 – dopo il 2-2 nel girone di andata. Eppure, nonostante questa apparente vicinanza dettata dal risultato comune, il cammino delle due squadre – e le relative ambizioni – sono e rimarranno diametralmente opposte: salvezza per i rossoblù padroni di casa e promozione in B (diretta o meno, poco importa) per il miglior attacco del girone B (35 reti). 

IMOLESE – Le parole di Mister Atzori alla vigilia dell’anticipo contro la Reggio Audace: “L’entusiasmo che hanno portato questi 3 punti contro l’Arzignano si è sentito, è normale. È stata una settimana molto veloce e ci stiamo preparando per il prossimo match. Rispetto alla gara di andata, abbiamo cambiato modulo e stiamo in campo in maniera differente quindi cercheremo di contrapporci con l’obiettivo di mettere loro in difficoltà, senza andare noi in difficoltà. Non dimentichiamo che davanti abbiamo una squadra forte che, come detto dal Presidente, punta alla Serie B e l’organico che hanno a disposizione è tale per centrare questo obiettivo. Affrontiamo quindi una big! Garattoni? Sta bene, cominciamo ad esserci”.
Il tecnico dell’Imolese ha poi analizzato la questione calciomercato: “L’arrivo di Matteo (Chinellato) va a colmare un vuoto che avevamo. Il centravanti riconosciuto era solamente Dardan (Vuthaj) mentre ora ci sarà quella sana competizione che ho sempre voluto. Mi aspetto altro? Se si può migliorare questa squadra, sì. Possiamo farlo là davanti, visto che il nostro obiettivo è la salvezza. Con più uomini che fanno goal, arrivano i punti e di conseguenza la salvezza. Speriamo di riuscire ad incastrare qualche altra pedina”.

I CONVOCATI

PORTIERI: 1 Libertazzi, 12 Seri, 22 Rossi.
DIFENSORI: 5 Checchi, 19 Boccardi, 23 Garattoni, 26 Carini, 27 Valeau, 28 Della Giovanna, 29 Ingrosso, 30 Schiavi.
CENTROCAMPISTI: 4 Marcucci, 6 Alimi, 8 Tentoni, 10 Belcastro, 11 Provenzano, 17 Maniero, 25 Artioli.
ATTACCANTI: 7 Latte Lath, 9 Vuthaj, 14 Ngissah, 20 Sall, 21 Chinellato. 32 Ferretti.

REGGIO AUDACE – I Granata hanno cominciato da dove avevano finito: una vittoria nella gara inaugurale del 2020 – unica, tra le prime 7, a conquistare i tre punti – per allungare a 10 la striscia di gare da imbattuti (6 vinte e 4 pareggiate). Sì, perché i ragazzi di Mister Alvini hanno perso una sola partita (così come Monza e Reggina, in testa al girone A e C) incappando però in ben 8 pareggi che, ad oggi, costringono gli emiliani al “solo” terzo posto in classifica. 

Il modulo adottato da Mister Alvini dovrebbe essere il 3-4-2-1. Davanti a Venturi, tornato titolare (con Narduzzo ko per un problema al ginocchio) dopo il terribile incidente in allenamento e conseguente trauma cranico, la linea difensiva vedrà il rientrante Rozzio (out per squalifica contro il Ravenna), Capitan Spanò e l’esperto Espeche. Ancora ai box l’ex Benevento, Andrea Costa. A centrocampo Staiti, dopo aver scontato la squalifica, rientra al fianco di Rossi. A sinistra agirà Libutti, mentre a destra Kirwan sembra in vantaggio rispetto a Favale e Favalli. In attacco, Radrezza – favorito sul neoarrivato Valencia – sosterrà la coppia formata da Kargbo e Marchi. Scappini e Zamparo destinati ad entrare solamente a gara in corso.