La Turris prenota già il primo colpo per l'attacco?

25.05.2022 15:50 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Fonte: metropolisweb
La Turris prenota già il primo colpo per l'attacco?

In attesa dell’ufficialità, Canzi sta già lavorando per costruire la Turris della prossima stagione. L’allenatore è stato messo al corrente di tutta la situazione della rosa attuale tenendo presente che se arriveranno offerte da club di categoria superiore difficilmente si riusciranno a trattenere i big. Il nuovo allenatore è molto motivato, la sfida Torre del Greco lo affascina parecchio. In una delle prime chiacchierate fatte con Primicile, i due hanno discusso sui vari moduli di riferimento e sulle caratteristiche dei rinforzi che dovranno arrivare all’apertura ufficiale del calciomercato estivo.

Il piano del club – L’idea di base è quella di separarsi da chi non ha più stimoli e voglia di indossare ancora questa maglia. Chi invece ha ancora altri anni di contratto potrebbe restare oppure essere mandato in prestito. Quest’ultima situazione potrebbe riguardare Salvatore Longo che la Turris ha acquistato dalla Fiorentina la scorsa stagione. L’attaccante ha trovato pochissimo spazio e l’idea della società è quella di mandarlo in prestito per accontentarlo. Fermo restando che Santaniello resta un punto imprescindibile anche per Canzi, la Turris si sta guardando intorno per un’altra prima punta che possa all’occorrenza essere un’alternativa di qualità alle spalle dell’ex Avellino. È un modo anche per stimolare lo stesso Santaniello il quale nella scorsa stagione non ha mai avuto concorrenza nel suo ruolo.

Un vecchio pallino – Il profilo cercato come vice Santaniello e non solo, è un calciatore che garantisca certamente più esperienza dell’acerbo Salvatore Longo. La Turris si sta guardando intorno dando uno sguardo anche alle squadre recentemente retrocesse dalla Lega Pro in serie D. Tra i nomi che potrebbero fare al caso c’è Diop della Paganese reduce da una stagione molto tribolata con gli azzurrostellati per problemi fisici che gli hanno impedito di essere quello della stagione 2020-21. Con la retrocessione del club tra i dilettanti, Diop sarà svincolato e potrà dunque scegliere dove giocare il prossimo anno. La Turris ci sta pensando. L’occasione stuzzica molto il club corallino che prenderebbe il centravanti di Dakar a condizioni più che favorevoli. Diop ha voglia di rimettersi in gioco dopo un periodo negativo,​ Torre del Greco potrebbe essere un’opportunità di rilancio importante anche per dimostrare a tutti di essere un calciatore valido e nel pieno delle sue energie psicofisiche. Vedremo se questo matrimonio si farà con un anno di ritardo oppure no. Già, perché Abou – in gol proprio contro la Turris la scorsa stagione – era stato davvero ad un passo dal vestire la maglia rosso corallo prima che la società andasse dritto su Santaniello.