La Vis Pesaro rimonta il Carpi e trova tre punti pesantissimi

22.11.2020 20:12 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: Michele Raffa - youtvrs
La Vis Pesaro rimonta il Carpi e trova tre punti pesantissimi

Dopo tre sconfitte consecutive, torna finalmente al successo la Vis Pesaro e lo fa in maniera rocambolesca battendo al Benelli 3-2 il Carpi. Al vantaggio inziale di Cannavò, i biancorossi si son fatti rimontare dagli emiliani ma senza darsi per persi nella ripresa sono riusciti a riordinare le idee e ribaltare nuovamente in match trovando con Di Paola il gol vittoria.

Parte subito forte la Vis Pesaro che al 6′ trova già il gol del vantaggio con Cannavò che sfrutta al meglio il cross di Ejjaki per insaccarla alle spalle del portiere. E’ sfrontata la formazione di Di Donato che dà del tu dal Carpi. al 28′ Cannavò si divora l’impossibile sparando alto un colpo di testa a due passi dalla porta. La regola del calcio è chiara e non perdona: gol mangiato, subito. Al 37′ il Carpi impatta con Biasce che di testa batte Bastianello. Piove sul bagnato in casa Vis e al 44′ si trova clamorosamente sotto per un rigore segnato da Biasci, bravo a spiazzare il portiere davanti a lui.

La Vis rientra in campo per il secondo tempo sotto 2-1. Svantaggio immeritato visto quanto si è verificato nella prima frazione e i biancorossi lo sanno. Il gol di svantaggio motiva i ragazzi di Di Donato ed ecco che passano appena otto minuti e D’Eramo riporta la parità al Benelli da vero rapinatore d’area sugli sviluppi di una punizione scodellata al centro dell’area. Al 55′ entra Lazzari e al primo pallone toccato impegna seriamente Rossini che compie un autentico miracolo negando al pallone di infilarsi all’incrocio dei pali. La Vis Pesaro ci crede, più di tutti uno scatenato Di Paola che prima trova la risposta di Rossini, ma al 69′ lo trafigge con un eurogol imparabile calciando al volo da fuori un siluro che s’infila all’incrocio dei pali. La reazione del Carpi c’è con il palo colpito da Giovannini al 76′.  Finale ricco di emozioni con il Carpi che si riversa in avanti anche con un pizzico di nervosismo tanto che termina la partita in dieci per l’espulsione del portiere Rossini reo di aver spinto un raccattapalle alle spalle della sua porta. Al suo posto tra i pali chiude il match Venturini. Al triplice fischio però esulta la Vis Pesaro che conquista tre punti d’oro.

Il tabellino

VIS PESARO – CARPI 3-2

VIS PESARO (4-3-3): Bastianello; Brignani, Gennari, Lelj, Stramaccioni; Ejjaki, Di Paola, Pezzi; Marchi, Cannavò, De Feo. A disp.: Bianchini, Farabegoli, Eleuteri, Nava, Lazzari, D’Eramo, Pannitteri, Bismark, Faraghini. All.: Daniele Di Donato.

CARPI (3-4-1-2): Rossini; Gozzi, Venturi, Varoli; Bayeye, Ghion, Fofana, Lomolino; Maurizi; Biasci, Carletti. A disp.: Rossi, Pozzi, Varga, Marcellusi, Offidani, Cejas, Mancini, Salata, Motoc, Giovannini, Ferretti, Ridzal. All.: Sandro Pochesci.

Arbitro: Maggio di Lodi.

Reti: 6′ Cannavò, 37′ e 44′ rig. Biasci, 53′ D’Eramo, 69′ Di Paola.