Matelica, intervento riuscito per Baraboglia: «Ce la metterò tutta per tornare»

23.02.2021 21:45 di Ermanno Marino   Vedi letture
Matelica, intervento riuscito per Baraboglia: «Ce la metterò tutta per tornare»

Il difensore del Matelica Edoardo Baraboglia, la cui risonanza magnetica presso il Centro Caradel di Corridonia nei giorni scorsi aveva evidenziato la lesione del menisco esterno del ginocchio sinistro, è stato operato ieri dal Dottor Di Matteo presso l’Ospedale di San Benedetto del Tronto.

Nella giornata di oggi Baraboglia è stato dimesso ed ha fatto ritorno a casa.

“Il ragazzo – ha commentato il fisioterapista biancorosso Luca Salari – inizierà sin da subito la riabilitazione, eseguendo sotto la nostra supervisione cure fisioterapiche e riabilitative per il recupero funzionale. Andrà a controllo a distanza di quindici giorni dall’intervento per valutare il decorso. I tempi di recupero verranno stabiliti in base all’evoluzione clinica”.

Edoardo, come è andata l’operazione? Come ti senti?

L’operazione è andata bene ed è stata molto veloce. Ringrazio di cuore il dottor Di Matteo, il nostro Responsabile Sanitario Del Gobbo, la Società e tutto lo staff medico del Matelica per come si sono tempestivamente e professionalmente presi cura di me. Ringrazio anche tutto il personale dell’ospedale per la scrupolosità e la gentilezza con cui mi hanno accolto.

Quanto è dura vedere i compagni da fuori e non poter essere utile?

L’incidente mi sta tenendo lontano dal campo, ma non dalla squadra. Sono venuto a vederli all’Helvia Recina e li ho seguiti anche in tv. È brutto non poter dare il proprio contributo soprattutto in questa serie di partite molto ravvicinate, ma ce la metterò tutta per tornare in campo il prima possibile.

Periodo molto tosto: calendario difficile e avversarie agguerrite, ma non bisogna abbattersi. Che messaggio vuoi mandare loro?

Ai miei compagni dico di tener duro, è un periodo tosto ma ho fiducia in loro. So che sapranno rialzarsi e lottare per superare questo momento. Sono il loro primo tifoso e insieme ce la faremo.

Il campionato si sta sempre più delineando, che idea ti sei fatto dei valori che stanno emergendo?

E’ un campionato molto equilibrato. Nel raggruppamento B non spicca una squadra come avviene negli altri gironi. Ci sono diverse formazioni che ancora possono dire la loro benché si stiano iniziando a delineare due gruppi, uno di testa e uno di coda.

La Virtus Verona che avversario sarà?

Come ogni squadra anche la Virtus sarà un avversario tosto. È reduce da molti risultati positivi e sicuramente verrà a Macerata per metterci in difficoltà. Dovremmo essere bravi a non abbassare la guardia e ad attaccarli nei momenti giusti per ripartire e fare punti importanti per il nostro obiettivo salvezza.