Monterosi, termina l'era del presidente Capponi: i dettagli

23.09.2022 14:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Fonte: tuttopotenza.com
Monterosi, termina l'era del presidente Capponi: i dettagli

Dopo sette anni finisce l’avventura di Luciano Capponi col Monterosi. Ancora qualche dettaglio e poi il presidente di uno dei due club professionistici della nostra provincia lascerà il posto ad una nuova proprietà.

Come dichiara al Corriere dello Sport Capponi è stato costretto a mettersi da parte visti gli enormi costi che gravano su una società di serie C priva di un impianto di gioco e costretta a giocare a Pontedera in questa prima parte di stagione: “Manca solo l’ufficialità – afferma Capponi – e poi l’operazione sarà fatta. Mi hanno costretto a cedere la società. Un vero peccato. Però mi sono divertito portando il Monterosi Tuscia dalla Terza Categoria alla serie C. Come si fa a mantenere una squadra in serie C senza lo straccio di uno sponsor e senza un appoggio del comune? Avrei dovuto vendermi casa. Scherzi a parte. Senza le tante difficoltà incontrate per strada (oltre al fattore economico è sottintesa anche la mancanza dello stadio ndc), e se avessi avuto un minimo aiuto, quello che hanno tutte le squadre del mondo, sarei andato in B. Come dissi in tempi non sospetti”.

La nuova proprietà uscirà allo scoperto dopo le firme. Nel frattempo è riuscita subito a trovare un accordo con la Viterbese per tornare a giocare al Rocchi (si parla della metà di quanto Capponi aveva speso nella passata stagione).

Sette anni fatti di soddisfazioni con il tragitto che va dall’Eccellenza alla serie C ma anche di un allontanamento dal territorio, sia per problemi con l’amministrazione comunale, sia con la gestione del settore giovanile che sono andati un po’ a scontrarsi con la sua voglia di identificare il Monterosi come identità calcistica di tutta la bassa tuscia.

La fine della sua presidenza è probabilmente coincisa con la decisione di affidarsi a quel Fabrizio Lucchesi il quale ha cambiato la società grazie alle sue conoscenze fino a portarla a giocare a Pontedera, privandola di tutti i collaboratori locali, cancellando tutto quello che era stato costruito dallo stesso Capponi e dai vecchi collaboratori nei sei-sette anni precedenti. Ed ora, guarda caso, la cessione con qualcuno che resterà in sella garantito da contratto. Non ci sono sponsor per una società di serie C? Marketing e Comunicazione sono due cose serie. Beh, dopo mesi di domande è il momento di darsi le risposte.