Nervi tesi a Livorno: testa di maiale e tre croci con minacce a Cerea, Carrano e Spinelli

21.10.2020 15:38 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Nervi tesi a Livorno: testa di maiale e tre croci con minacce a Cerea, Carrano e Spinelli

Una testa di maiale e tre croci in mezzo al campo e uno striscione con scritto "Pagherete caro, pagherete tutto". E' questa la scena che si è trovato davanti il custode dello Stadio "Armando Picchi", dove questo pomeriggio alle ore 18.30 andrà in scena la sfida tra Livorno e Novara, valida per la sesta giornata del campionato di Serie C - Girone A. Tre croci con i nomi di Banca Cerea, Gruppo Carrano e Aldo Spinelli. 

Una vera e propria minaccia che ignoti hanno rivolto a una parte della dirigenza del club toscano; un gesto che sarebbe "chiaramente legato alla vicenda del caos successivo alla cessione societaria da parte della famiglia Spinelli", scrive 'La Gazzetta dello Sport'. Il ritrovamento, informano i carabinieri che indagano sull’episodio, è avvenuto questa mattina da parte del custode dello stadio quando alle 7.30 ha aperto i cancelli dell’impianto.