Palermo, pare scongiurata la rottura del crociato per Almici

03.12.2020 16:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Palermo, pare scongiurata la rottura del crociato per Almici

Il Palermo perderà Almici a lungo ma sembra che sia scongiurata l’ipotesi peggiore, quella della rottura del legamento crociato che lo avrebbe tenuto fuori dal campo fino a fine stagione. Non c’è ancora una diagnosi ufficiale, ma a 24 ore di distanza dall’infortunio al ginocchio subito nel secondo tempo della gara con la Viterbese e dopo una prima visita ortopedica c’è la speranza che si tratti di una brutta distorsione.

Un piccolo sospiro di sollievo, dunque, per la società rosanero e ovviamente anche per il giocatore, il migliore in questo inizio di stagione. Dalla visita medica sarebbe emerso che il ginocchio sta “tenendo”. La “sentenza” definitiva potrebbe arrivare nelle prossime ore, quando verrà effettuata la risonanza magnetica, che potrebbe evidenziare “solo” il coinvolgimento del collaterale.

Nella migliore delle ipotesi, però, lo stop di Almici sarebbe di circa due mesi. Dunque, un’altra brutta botta per la squadra di Boscaglia, che spesso deve fare conti con gli infortuni nel mettere in campo la formazione migliore. Il difensore è stato vittima di un brutto fallo commesso da Simonelli (autore di un gol), che l’arbitro – parecchio criticato anche per la mancata concessione di un rigore su Rauti – non ha nemmeno sanzionato con il cartellino giallo.

Proprio la gestione del sig. Cascone non è piaciuta né a Boscaglia né alla società rosanero. Ci sono rimostranze anche per quanto riguarda la gestione dei cartellini e della troppa tolleranza di fronte alle perdite di tempo dei giocatori laziali: anche il tempo di recupero, cinque minuti, è stato giudicato troppo esiguo in relazione alle tante interruzioni del secondo tempo.