Pergolettese, Ciccone: "Il gol? Anche io sono sorpreso..."

09.12.2019 20:00 di Giovanni Pisano   Vedi letture
Pergolettese, Ciccone: "Il gol? Anche io sono sorpreso..."

Nicola Ciccone, autore del gol che dato la vittoria alla Pergolettese nel match contro l’Alessandria, ha vissuto nel corso della partita momenti di gioia alternati a quelli di rabbia, per i cori ricevuti da una frangia della tifoseria, a causa di un gesto con cui voleva scaricare la rabbia per il periodo passato alla ricerca di quel gol che non voleva arrivare.
In sala stampa e’ lui stesso a chiarire l’episodio:
“Era da tanto che aspettavo di fare questo benedetto gol. E’ stata come una liberazione per me; poi ha portato i tre punti per la squadra e questo mi ha fatto enorme piacere. Il mio gesto e’ stato completamente spontaneo, di liberazione, ripeto, perche’ non ho assolutamente nulla, ma proprio nulla, contro i tifosi che anzi dobbiamo solo ringraziare per la passione con cui ci seguono anche nelle trasferte piu’ lontane. Io non ho veramente nulla contro nessuno; ci sono solo stati due o tre tifosi che, anche nelle gare in cui magari giocavo poco, hanno lanciato insulti contro di me e la mia famiglia. Ero carico di rabbia e dopo il gol ho avuto questo gesto, che non e’ stato assolutamente offensivo, ma che voleva solo zittire questa minoranza che non ha lesinato invettive contro di me in precedenza, ma, ripeto, non ho assolutamente nulla contro tutto il resto della tifoseria.”

Chi ha visionato la Pergolettese nelle ultime quattro partite, si chiederebbe se fosse la stessa squadra delle 14 gare precedenti.
“Il calcio e’ strano: magari non ce ne stiamo rendendo conto neanche noi di quello che stiamo facendo nell’ultimo mese. Sapevamo di avere dei valori maggiori di quelli visti nei primi mesi di stagione, ma non riuscivamo ad esprimerli in campo. Anche prima andavamo in campo convinti di far bene, ma in qualche occasione c’e’ girata male. Giocare 14 gare senza mai vincere e’ pesante, pero’ eravamo anche convinti che bastasse una vittoria per sbloccarci; ed e’ quello che e’ successo. Adesso ci sta andando tutto bene; andiamo in campo piu’ convinti e piu’ sicuri dei nostri mezzi.”

Hai fatto un gol di testa da centravanti vero.
“ Sono rimasto sorpreso anch’io perche’ il colpo di testa non e’ nelle mie armi migliori, anzi, sono abbastanza scarso in questo. Devo anche dire che il grosso merito va’ a Morello che ha messo in mezzo un cross perfetto che era solo da spingere in porta. Adesso da martedi, testa al Gozzano, dove dovremo fare una partita ancora piu’ intensa e importante di quella vinta contro l’Alessandria.”