Pergolettese, Mussa: «Slittamento inizio campionato? Una settimana in più per lavorare...»

14.08.2022 16:00 di Nicolas Lopez   vedi letture
Pergolettese, Mussa: «Slittamento inizio campionato? Una settimana in più per lavorare...»

Dopo il Fiorenzuola, la Pergolettese supera anche la Giana Erminio per due reti a zero, grazie ai gol dell’ex Corti e di Verzeni. A margine del match ha parlato Mussa.


“Come ho detto ai ragazzi, l'idea era quella di tenere un ritmo piuttosto basso, perché abbiamo messo in campo Bariti,Mazzarani e Lambrughi che rientravano per la prima volta dopo gli infortuni e abbiamo messo dall’inizio anche Andreoli; tutti i giocatori che hanno bisogno di prendere la condizione e le amichevoli servonon anche per questo, far mettere minuti nelle gambe di chi è più indietro nella condizione. C’e’ stato poco movimento senza palla. La nostra superiorità era sui braccetti, quindi avremmo dovuto avere uno che spingeva, ma lo sapevamo che sarebbe andata così e di conseguenza ci siamo preparati per rimanere pazienti. Abbiamo concesso poco. Mi ricordo che solo un tiro in porta da parte loro, dopo un nostro errore difensivo, mentre noi, nonstante tutto abbiamo avuto almeno sette palle gol limpide. L'obiettivo era non prendere gol e l’abbiamo fatto gestendo una gara con ritmo, basso, mantenendo il palleggio. Chiaramente avevamo in campo una squadra di palleggio, non una squadra di verticalità. Non abbiamo prodotto nel modo adeguato, quindi ci sta che si possa fare una gara poco brillante. Però quando sei poco brillante subisic zero tiri in porta e fai sette palle gol, vuol dire che la strada è quella giusta. Nel secondo tempo, visto che la partita non si sbloccava ho messo in campo i più rapidi e più pronti. infatti, guarda caso, abbiamo alzato il ritmo, loroi sono andati i n difficoltà e abbiamo realizzato due reti. Con lo slittamento dell’inizio del campionato, abbiamo una settimana in più di lavoro. Quindi stiamo gestendo la nuova situazione mettendo dentro altre partite e cercando di portare il minutaggio della rosa il più possibile vicina ai 90 minuti. Poi, chiaramente, nell'ultima settimana andremo più nello specifico per quanto riguarda la rosa, che poi sarà quella che concretamente affronterà il campionato”.