Quarta sconfitta di fila per il Foggia: la Ternana vince e sale in vetta al girone C

25.10.2020 20:20 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: foggiacalciomania
Quarta sconfitta di fila per il Foggia: la Ternana vince e sale in vetta al girone C

La settima giornata di Serie C vede fronteggiarsi due squadre che stanno attraversando un periodo opposto. La Ternana, infatti, guida il girone C e ha iniziato la stagione in maniera ottimale. Il Foggia, invece, è reduce da tre sconfitte consecutive.

Marchionni, a sorpresa, lascia in panchina Gentile e schiera un 3-4-1-2 con Curcio a sostegno delle due punte D’Andrea e Dell’Agnello. L’allenatore dei rossoneri non può permettersi un altro passo falso che renderebbe la panchina ancor più in bilico.

PRIMO TEMPO. Nei primi minuti è la Ternana a fare la partita rendendosi più volte pericolosa sulla fascia destra. Al 5′ arriva il primo tiro della partita: Vantaggiato stoppa col petto e conclude sopra la traversa. Al 9′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Palumbo di testa conclude fuori. All’11 Kalombo sbaglia un passaggio orizzontale e Partipilo cerca di sorprendere Fumagalli, fuori dai pali, ma è impreciso. Al 14′ Furlan imbuca Partipilo che supera Fumagalli, ma Agostinone salva sulla linea, dopo un rimpallo in area. Solo un minuto dopo grande occasione per il Foggia: contropiede iniziato da Kalombo che crossa per Dell’Agnello che, contrastato da un difensore, riesce ad appoggiare a Curcio che a botta sicura spedisce il pallone di poco fuori. Al 20′ i padroni di casa passano in vantaggio con Partipilo che sfrutta una deviazione errata di Raggio Garibaldi e trafigge Fumagalli. Al 25′ Marchionni, insoddisfatto dalla prova della sua formazione, effettua due sostituzioni inserendo Di Masi e Garofalo per Ndiaye e Dell’Agnello. Al 35′ proprio il numero 6 del Foggia viene steso da Partipilo, ammonito. Curcio va alla battuta della punizione ed impensierisce il portiere avversario con una conclusione che si spegne di poco sopra la traversa. Sempre il numero 10 rossonero due minuti più tardi prova un tiro dalla sua metà campo, ma Iannarilli non ha problemi e blocca agevolmente il pallone. Al 42′ Frascatore cerca il gol dalla distanza, ma Fumagalli è vigile e non si fa sorprendere. Al 45′ è sempre il portiere rossonero protagonista, respingendo un colpo di testa insidioso. Il primo tempo, dominato dai padroni di casa, termina sul punteggio di 1-0.

SECONDO TEMPO. La seconda frazione inizia sulla falsa riga della prima, con la Ternana in attacco. La prima occasione si registra al 50′, quando Partipilo scappa alle spalle di Di Masi, ma l’assistente segnala il fuorigioco. Al 53′ Vitale, dopo uno scambio con D’Andrea, conclude fuori, ma il Foggia dimostra di essere in partita. Al 56′ due cambi in attacco per la Ternana ed è proprio Raicevic, appena entrato, a rendersi pericoloso con un colpo di testa pochi minuti dopo. Al 59′ Partipilo scavalca Fumagalli, ma Germinio riesce a chiudere e ad evitare il doppio vantaggio Ternana. Un minuto dopo ottima sventagliata di Agostinone, ma D’Andrea non stoppa il pallone. Al 67′ Partipilo, migliore in campo, scippa la sfera a Di Masi e imbuca Torromino, steso da Kalombo. Dal dischetto parte Falletti che spiazza Fumagalli. All’80’ Curcio serve benissimo Balde in profondità che, però, calcia male e spreca una potenziale occasione. Pochi minuti più tardi è nuovamente l’attaccante rossonero a rendersi pericoloso con un colpo di testa. Sempre Balde all’85’ scatta sulla linea del fuorigioco e serve Garofalo, il cui tiro si spegne di poco fuori, complice una deviazione avversaria. Tre minuti più tardi Morrone cerca di impensierire Iannarilli con un tiro da fuori area. È questa l’ultima occasione del match che termina 2-0, sancendo la quarta sconfitta consecutiva del Foggia.