Ripresa Serie C, la Fermana non ci sta: «Non scenderemo più in campo»

21.05.2020 14:02 di Francesco Vigliotti   Vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
Ripresa Serie C, la Fermana non ci sta: «Non scenderemo più in campo»

Il Consiglio Federale ha deliberato: anche la Serie C tornerà in campo. Ma non ci sta la Pergolettese, che non scenderà più sul rettangolo verde almeno per questa stagione.

A confermarlo è il presidente Massimiliano Marinelli, intervistato dai colleghi di TuttoMercatoWeb.com: "Noi come Pergolettese non scenderemo più in campo, per rispetto dei morti di Crema e per i lutti che abbiamo avuto in società. Non è una questione di costi, ma è soprattutto questione di etica morale: la nostra comunità è stata tra le più colpite, se altrove hanno interessi economici per andare in Serie B facciano pure, a noi premono i morti che abbiamo dovuto contare. Non capisco perché Gravina sia andato contro a quanto avevamo proposto, anche a fronte del parere dei nostri medici, ma noi non scenderemo in campo, sciopereremo. La vita normale doveva prima o poi riprendere, ma il calcio poteva aspettare: al massimo solo Serie A e B potevano giocare, se hanno proprio la necessità economica e la possibilità di farlo".

Non teme l'eventuale estromissione della sua società dai campionati in caso di sciopero?
"Dell'estromissione non mi interessa. E' bene che qualcuno, invece di stare sulle poltrone di Roma o Firenze, faccia un giro a Crema per vedere gli ospedali, l'esercito gli ospedali da campo. Io voglio ricordare anche che qui a Crema c'è ancora un piccolo focolaio".

Che potrebbe essere letale in caso di ripresa.
"Esatto: se qualcuno si ammala poi ci rimetto penalmente anche io. Ricordiamolo, il calcio è uno sport di contatto. Vedere la ripresa in Germania mi ha fatto ridere: in panchina tutti con mascherina e a due metri di distanza, in campo tutti a contatto, come è normale che sia nel calcio. Ma è un controsenso".