Turris, mister Fabiano: «Venivamo da una gran partita a Bari e perdere sarebbe stato un peccato»

17.01.2021 11:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoturris
Turris, mister Fabiano: «Venivamo da una gran partita a Bari e perdere sarebbe stato un peccato»

Un altro punto prima del giro di boa. La Turris mette altro fieno in cascina per l’obiettivo salvezza grazie al pari con la Vibonese acciuffato nel finale: “Penso che sia stata una buona partita – commenta il tecnico Fabiano-. Abbiamo qualche rammarico sul gol subìto, avremmo potuto fare meglio in quell’azione. Abbiamo avuto comunque il merito di tenerli lì ed abbiamo creato più di qualche occasione. Volevamo un risultato positivo, l’abbiamo voluto fortemente e raggiunto, di questo devo dare merito ai miei ragazzi”.

Oltre a Rainone (che non è andato neanche in panchina per un problema alla caviglia), la Turris ha dovuto fare a meno anche di un altro elemento fondamentale come Giannone: “Si è riscaldato, ma era inutile rischiarlo – spiega Fabiano-. Non serve a niente rischiare un giocatore e poi magari perderlo per tre o quattro partite”. Il tecnico torrese torna poi ad analizzare la partita e la bontà del punto conquistato: “Soprattutto nel secondo tempo abbiamo avuto quattro-cinque palle gol. Anche nella prima frazione siamo stati pericolosi, con Longo che poteva segnare su una ribattuta, insomma avremmo potuto pareggiarla già nel primo tempo. Ma va bene così, abbiamo fatto un gran punto contro una buona squadra che ha ottime trame di gioco. La Vibonese è una squadra che ha giocato alla pari con tutti, ha ottime qualità, ha personalità. Il pareggio è un risultato giusto”.

Ventisette i punti conquistati nel girone d’andata, ma “della classifica mi importa poco– confessa Fabiano-. L’importante è che diamo continuità in questo frangente. Venivamo da una gran partita a Bari e perdere oggi sarebbe stato un peccato e soprattutto non l’avremmo meritato. Complimenti ai miei che ci hanno creduto fino all’ultimo ed anzi volevano anche ribaltarla negli ultimi minuti e questo è un grande segno”.