UFFICIALE: Flavio Destro firma con la Fermana fino al 2021

20.05.2019 17:00 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
UFFICIALE: Flavio Destro firma con la Fermana fino al 2021

Ancora insieme. Mister Flavio Destro siederà sulla panchina gialloblu fino al 2021. E’ stato ufficializzato questa mattina, in conferenza stampa, il rinnovo con l’allenatore, trascinatore delle ultime quattro stagioni, che ha sottoscritto un contratto biennale.

Un’unione destinata a continuare, dunque, quella tra il mister e la Fermana che è stata l’espressione più bella e concreta di come l’unione faccia la forza. Dai play off, passando per la vittoria del Campionato di serie D, la salvezza diretta in serie C e i play off di questa stagione.

Il mister dei record diventa tale anche grazie al suo duraturo rapporto con la società gialloblu che ha manifestato tutta la sua gioia annunciando la naturalezza con cui ci sia stata unità d’intenti praticamente subito: “Abbiamo trovato un accordo in tempi molto rapidi – ha detto il Dg Fabio Massim Conti – Siamo contentissimi di questa scelta e convinti che porterà i risultati positivi che sono arrivati in questi anni, consapevoli che quello dell'anno prossimo sarà un Campionato ancora più duro considerando le neopromosse in C, le retrocesse dalla B, nonché le nuove regole che ampliano lo spazio per i giocatori esperti e diminuiscono a 6 gli under in prestito, senza la lista bloccata dei giocatori over: chi ha più budget è giusto che possa spendere mentre chi ha meno risorse deve saper scegliere i giocatori più bravi. Cosa ci ha convinto? Sicuramente la serietà della persona, una qualità che lo contraddistingue e per una società come la nostra è una peculiarità importante. Poi i risultati credo che siano un fattore determinante. Credo che sia stato fatto un grande lavoro. Il rammarico è per i tanti infortuni che abbiamo avuto perché credo che avremmo potuto chiudere con una posizione in classifica ancora migliore. Poter lavorare insieme, anche col direttore Andreatini, dando seguito al lavoro fatto e al progetto penso sia importante, ma anche una cosa più unica che rara nel calcio”.

Proprio Andreatini sottolinea lo stesso stato d’animo: “E’ la scelta migliore che potessimo fare ed è stata ponderata 30 o 32 secondi perché i risultati di questi anni parlano da sè. Ci sono meriti importanti, Destro è un uomo con la U maiuscolo e ce ne sono pochi di professionisti che riescono ad avere un confronto diretto, sincero e serio con la società, i tifosi, la squadra. Ad onor del vero sul pullman dopo Monza già stavamo parlando della prossima stagione con grande naturalezza”. La parola è quindi passata a mister Destro: “Sono orgoglioso di aver stabilito questa continuità con una società come la Fermana. Ho tanti oneri, ne sono consapevole, ma speriamo di fare bene come abbiamo fatto negli ultimi anni. Sono tutte sfide importanti che a me piace accettare. È chiaro che tutti vorrebbero la Fermana dove è stata per parecchio tempo, ma non è semplice. Sono certo che i direttori faranno un grande lavoro. Io desidero allenare giocatori che sudano e hanno fame. Anzi sono pronto a ripartire e iniziare a lavorare subito per la prossima stagione. Giandonato – risponde il tecnico interrogato a riguardo - ha sbagliato a Monza e in questo anno ha avuto un atteggiamento non sempre buono. Lui lo sa e questo periodo deve servigli anche per riflettere. Poi ha un contratto in essere e sarà la società a vedere e valutare. Sono orientato a cambiare atteggiamento nel senso che tutti coloro che hanno il contratto avranno un incontro con il sottoscritto. Quello che è stato si cancella. Io voglio gente motivata. Se lo sono potremo proseguire, se qualcuno non mi convincerà lo dirò alla società. Io sono lo stesso di quattro anni fa con più fame e più stimoli. Lo stesso deve essere per chiunque è alla Fermana.

Dal punto di vista tattico sono aperto a tante soluzioni di gioco, vedremo i giocatori che avremo a disposizione per scegliere il modulo. In linea di massima a me piace il 4-2-3-1.

A qualsiasi allenatore piace vincere ed è chiaro che ognuno sogna sempre. Poi però c'è la realtà e bisogna avere l'equilibrio di valutare la realtà circostante. Ci sono le leggi di mercato, bisogna vedere chi si riesce a prendere”. Proprio guardando la al futuro il Dg Conti spiega: “L’obiettivo è sicuramente il mantenimento della categoria perché dobbiamo tenere presenti quelle che sono le nostre avversarie con budget decisamente più alti, e le nostre armi.

Abbiamo affrontato col mister il discorso relativo alle linee guida che cercheremo di seguire in questi mesi di mercato per cercare delle variazioni dal punto di vista tecnico e tattico, per raggiungere i risultati di cui abbiamo bisogno e migliorare l'aspetto estetico.

Il budget non credo che varierà in maniera sensibile, quello che cambierà sono i contributi della Lega perché diminuendo i giocatori under, diminuiscono le valorizzazioni. È un discorso anche giusto, perché fa stare più attenti e chi può spendere è giusto che lo faccia”. Quindi il Dg conclude: “Una società come la Fermana penso sia sempre favorevole ad accogliere altri imprenditori che possano impegnarsi. In cuor mio spero sempre che si possano avvicinare imprenditori del territorio, ci farebbe piacere averli della zona della Regione. Sicuramente cercheremo di coinvolgere ancora di più i tifosi attraverso una serie d'iniziative ancora più mirate”.