Vis Pesaro, mister Banchini: «Domani ci sarà un bell'ambiente, potremo esaltarci»

15.10.2021 19:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Vis Pesaro, mister Banchini: «Domani ci sarà un bell'ambiente, potremo esaltarci»

Nella consueta conferenza stampa della vigilia il tecnico della Vis Pesaro Marco Banchini introduce la gara di domani, contro il Cesena:

"Continuiamo il nostro percorso, stiamo lavorando per migliorare, ci saranno delle strategie di gara da studiare e portare in campo, i ragazzi sono pronti. Proprio oggi abbiamo svolto il nostro centesimo allenamento insieme. I ragazzi si sono impegnati con grande voglia e siamo fiduciosi. Io sto cominciando a parlare di egoismo di gruppo, nel senso che ogni giocatore deve riconoscere il proprio ruolo, le proprie responsabilità, non credo si debba dire, a parte la facile retorica, che si vince o si perde tutti insieme. Sta nel mio ruolo di allenatore far capire che l'obiettivo è quello di essere uniti come unità di intenti, ma all'interno di un gruppo c'è chi deve fare le cose semplici e chi si deve assumere responsabilità e fare cose più difficili, mettendo gli altri nella possibilità di fare il meglio. Sono convinto che questo sia il vero significato di gruppo. Penso che siamo sulla giusta strada per migliorare queste dinamiche. L'avversario di sabato, il Cesena, sta facendo molto bene: sei partite senza prendere goal, tre goal subiti in tutto il campionato, due giocatori davanti, Bortolussi e Caturano che hanno fatto 122 goal in due in serie C e 4 vittorie su 4 partite in trasferta. Vengono con una classifica che gli sorride ed è il momento peggiore per incontrarli. Il Cesena non a caso ottiene questi risultati perché con il Direttore Zebi, che conosco, sta facendo scouting e programmando da tempo, lavorano con Viali da un anno e mezzo e dunque hanno giocatori funzionali di qualità e temperamento, ci sono tutte le condizioni per vedere una bella gara. Noi stiamo interpretando le gare in maniera ben precisa. Se saremo in grado di reagire a ciò che riconosciamo, cercando di evitare delle interferenze avremo più possibilità di raggiungere il risultato. Contro il Cesena di interferenze ne dovremo affrontare parecchie perché loro hanno giocatori imprevedibili, sono una squadra organizzata e stanno facendo un bel percorso. Dico sempre che bisogna pensare prima, essere preparati, riconoscere e interpretare le diverse fasi della partita. Dobbiamo continuare a migliorare perché solo questo, quando si alza il livello degli avversari, ti dà la possibilità di essere competitivo. Sabato ci sarà un bell'ambiente, dove la squadra avrà la possibilità di esaltarsi, ben vengano i nostri tifosi e i tifosi da Cesena, ben venga lo spettacolo, lo sport è questo. Noi siamo orgogliosi quando l'ambiente si riconosce nella squadra e noi siamo i primi a dover dare dei segnali di comportamento e nei risultati".