Aglianese, il ds Vitale: «Replicare il campionato dello scorso anno sarà quasi impossibile»

22.07.2021 19:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Fonte: pistoiasport
Aglianese, il ds Vitale: «Replicare il campionato dello scorso anno sarà quasi impossibile»

Archiviata la stagione 2020-21, l’Aglianese ha gettato già lo sguardo sul prossimo campionato di Serie D. Ufficiali le prime conferme, così come i primi acquisti del mercato estivo. L’intenzione dei neroverdi è quella di ringiovanire la rosa dello scorso anno, tra le più esperte ed economicamente dispendiose della categoria, puntando comunque alla fascia alta della classifica. 

«Ci tengo a ringraziare il gruppo dello scorso anno, perché quello che abbiamo fatto ha qualcosa di storico – ha commentato ai microfoni di TVL Lorenzo Vitale, direttore sportivo dell’Aglianese -. 73 punti sono un traguardo incredibile; peccato non essere riusciti a vincere il campionato». «Abbiamo deciso di rifondare un po’ questo gruppo, di costruire una squadra più giovane – ha proseguito l’uomo-mercato neroverde -. Ripartiamo dalle conferme di Francesco Colombini e di Giulio Giordani, che nei prossimi giorni dovrebbe venire a firmare. Rimarranno con noi anche Gelli, Giannini e Nieri».

A guidare i neroverdi sarà l’ex arancione Simone Venturi, affiancato da Alberto Nardi. «Venturi è un tecnico che conosce benissimo la categoria – ha chiosato Vitale -. Quest’anno ha fatto un vero miracolo sportivo, inanellando una serie di risultati che hanno permesso al Ghivizzano di uscire dalla zona playout e salvarsi agilmente. Si merita una piazza importante come Agliana». Quali gli obiettivi per la prossima stagione?«Vogliamo fare bene, sapendo che replicare il campionato dello scorso anno sarà quasi impossibile – ha spiegato il direttore sportivo dell’Aglianese -. Venderemo cara la pelle e faremo una squadra tosta, pur senza grandi nomi».

La stagione 2020-21 ha rappresentato un annus horribilis per il calcio professionistico della Toscana, con tante compagini retrocesse tra i dilettanti. Una congiuntura che potrebbe rendere ancora più competitivo il campionato di Serie D. «Credo che, per fortuna delle squadre toscane, molte saranno ripescate in Serie C – ha concluso Lorenzo Vitale -. Non potremmo che esserne contenti anche noi, perché così fosse troveremmo qualche squadra blasonata in meno, con più chance per noi».