Bari, alla portata ci sono tanti record da battere...

13.10.2018 18:30 di Anna Laura Giannini  articolo letto 344 volte
Fonte: tuttobari.com
Bari, alla portata ci sono tanti record da battere...

Il Bari vince e convince, segna, diverte, mostra una schiacciante superiorità e sembra destinata ad un campionato da dominatrice, con pochissime avversarie in grado di tenergli testa. Se l'obiettivo della vittoria del campionato sembra qualcosa a cui il Bari può giungere senza difficoltà, sono diversi i record della categoria che possono tenere alta l'attenzione del gruppo e convincere, se mai ce ne fosse bisogno, i ragazzi di mister Cornacchini a lottare ogni domenica.

Per quanto paradossale possa essere, però, pur essendo una squadra con una rosa decisamente al di sopra della media della categoria, il record di punti della Serie D appare un risultato complicato da raggiungere per il Bari, a cui sfavore gioca la conformazione del girone. I 96 punti conquistati dal Piacenza nel 2015-2016, infatti, sono stati ottenuti in un campionato a 20 squadre, contro le 18 di quello biancorosso. Con quattro giornate in meno a disposizione, Brienza e compagni possono batterlo concedendosi solamente un pareggio ed una sconfitta, vincendo le restanti 32 partite. Difficile, ma non impossibile.

Stimolante anche la possibilità di eguagliare il maggior distacco fra prima e seconda classificata, detenuto dal Tritium, che nel 2010-2011 vinse il campionato con ben 25 punti di vantaggio sull'Alzano Cene. Ciò che sembra più alla portata dei biancorossi è il filotto di 15 successi consecutivi detenuto dalla Sicula Leonzio, così come la possibilità di aggiungersi ad un corposo gruppo di squadre (Gioventù Brindisi e Licata nel 1981-1982, Fasano nel 1992-1993, Biellese nel 1996-1997, Maceratese nel 2014-2015 e Parma nel 2015-2016) che hanno concluso il campionato senza sconfitte. Bari che ha anche la possibilità di unirsi a Pro Vercelli, Venezia, Ancona e Siena, uniche vincitrici della D ad aver disputato anche la Serie A.

Infine i record legati alle tifoserie: il record di abbonati è rappresentato dalle 10089 tessere del Parma, mentre la partita con più spettatori è, un po' a sorpresa, la ​​​​​​sfida Massiminiana-Paternò del lontano 1965-1966, alla quale assistettero ben 25000 spettatori. 

Ulteriori sfide, che possono dare un senso ulteriore ad un gruppo affamato di successi e ad una squadra vogliosa di infrangere ogni record.