Bari, i colpi di Floriano e Brienza "fuori categoria"

12.02.2019 09:00 di Davide Guardabascio   Vedi letture
Fonte: tuttobari.com
Bari, i colpi di Floriano e Brienza "fuori categoria"

Il Bari contro il Marsala è tornato a vincere, ma soprattutto convincere sul piano della cattiveria agonistica. In campo, tutti i giocatori schierati sono entrati con la giusta voglia di fare propria l’intera posta in palio. Ma chi ha fatto la differenza, meritando la palma di uomo partita, è stato senza ombra di dubbio Roberto Floriano, che ha raggiunto la doppia cifra con la marcatura al minuto 45.

Nel momento di difficoltà passato dal Bari, lui si è esaltato. Ieri, fino al momento del cambio, con le sue fiammate e strappi, è stato continuamente la spina nel fianco della difesa siciliana. Il vero pericolo numero uno. I suoi cambi di passo sono stati devastanti per il terzino destro avversario, puntualmente saltato con facilità. Ma non solo lui ha sofferto abbondantemente la verve ritrovata dell’ala biancorossa. Sovente Floriano ha scartato gli avversari come fossero birilli in un esame di guida. In modo impressionante, ha reso semplici acrobazie da calcio brasiliano: stop e passaggi di tacco volanti, sombreri, mezzelune e dribbling ubriacanti su più uomini.

Floriano con Brienza ha dato origine a un orchestra sinfonica perfetta, che ha deliziato i tifosi sugli spalti. Tutto confermato dalla standing ovation per Floriano nel momento della sua sostituzione. Il gol del pareggio dell’ex Foggia è arrivato proprio da una bella combinazione tra i due fantasisti, conclusa con un movimento a rientrare e un destro freddo e basso sul secondo palo del portiere. Così come nel rigore conquistato dal Bari, trasformato poi da Brienza, fondamentale è stato lo scatto sul fondo del campo da parte di Floriano. Praticamente un “assist” e un gol per il giocatore nato in Germania.

Non è un caso che il Bari abbia rallentato, e addirittura perso, proprio quando è venuto meno il miglior Floriano. Un giocatore del genere, al top come ieri, può fare benissimo la differenza anche in serie C, forse pure in B. Per i biancorossi, sarebbe davvero il primo miglior acquisto per l’anno prossimo.