Beffa interna per il Varese: 2-2 con la Lavagnese che acciuffa il pari al 95'

18.04.2021 18:40 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: varesenews.it
Beffa interna per il Varese: 2-2 con la Lavagnese che acciuffa il pari al 95'

Un altro finale dal sapore amaro per il Varese che pareggia 2-2 in casa contro la Lavagnese al rientro in campo dopo 42 giorni. Un primo tempo molto buono per i biancorossi, che si presentano con un 3-5-2 che vede Disabato in campo dal primo minuto e con la fascia di capitano al braccio. Il numero 10 sigla il gol del vantaggio su rigore, ma si fa applaudire anche per le tante giocate e per la personalità che porta in dote alla squadra. Dopo il pari, sempre su rigore, di Buongiorno, il Varese ritrova il vantaggio con Capelli prima dell’intervallo. Nella ripresa però la Lavagnese spinge forte, i biancorossi perdono pezzi e negli 8′ minuti di recupero concessi dall’arbitro, al 50′ arriva il colpo di testa vincente di Rossini, che approfitta dell’uscita errata di Lassi. 

Non c’è tempo per piangersi addosso però per i biancorossi, che mercoledì saranno ancora in campo, a Carate Brianza, contro la Folgore che oggi ha perso 2-1 in casa contro il Vado permettendo ai liguri l’aggancio proprio al Varese.

FISCHIO D’INIZIO – Il Varese torna in campo dopo lo stop di 42 giorni per Covid e inizia oggi un campionato nel campionato in cerca della salvezza con 14 gare in poco più di un mese. Mister Ezio Rossi ha ancora qualche indisponibile – Otelè e Balla su tutti – ma ritrova Disabato e lo schiera subito titolare nel cuore del 3-5-2, modulo visto solo a Bra. La Lavagnese si presenta al “Franco Ossola” forte dei suoi 42 punti in classifica e negli undici titolare di mister Masitto figura il fresco ex Andrea Addiego Mobilio.

IL PRIMO TEMPO – La partita non offre molte emozioni con le due squadre che pensano a non far passare gli avversari per provare a colpire in velocità. Dopo un sinistro fuori misura di Buongiono al 5′ senza tante pretese, l’occasione da gol arriva al 20′ per il Varese: Minaj scatta in velocità in campo aperto ma arrivato in area calcia a lato graziando gli avversari. È un segnale per i biancorossi, che al 24′ trovano un penalty. Ancora protagonista Minaj in velocità sulla destra, palla in mezzo all’area per Gazo che prova il tiro trovando il braccio largo di Alluci. Dal dischetto Disabato non sbaglia realizzando l’1-0. Dura poco però il vantaggio biancorosso, perché al 31′ la Lavagnese pareggia, a sua volta da penalty. Su un passaggio in verticale Nicastri incrocia la corsa con un avversario sgambettandolo; è Buongiorno a siglare l’1-1. Il Varese però non ci sta e riparte forte: al 34′ Minaj si inserisce su un retropassaggio sbagliato e punta la porta ma non prova il tiro e si fa fermare poi da Boschini in uscita. Poco male, perché al 35′ i biancorossi trovano il 2-1: Capelli raccoglie un pallone al limite dell’area e con un bel destro mette all’angolino. Nel finale di tempo il Varese va ancora vicino al gol con Minaj che raccoglie un tiro sbagliato di Polo ma il pallone colpisce il legno.

LA RIPRESA – Il Varese riparte con una sgasata al 5′ sulla destra di Minaj che non trova però compagni in area, ma con il passare dei minuti si abbassa e lascia campo alla Laagnese. L’occasione più importante per i liguri arriva al 18′ con un drop di Oneto dai 20 metri che passa a un soffio dal palo. Mister Rossi cambia qualcosa per dare più fiato: dentro Rinaldi e Marcaletti per Disabato e Nicastri. Minaj è ancora croce e delizia: riesce a bruciare sempre il difensore ma non realizza, come al 24′ quando impegna Boschini con il sinistro alla parata in angolo. Poco dopo la mezzora però Marcaletti si fa male e deve lasciare il campo, obbligando il mister a mescolare la squadra: entra Dellavedova – unico 2002 ancora a disposizione – e Aprile, che va in difesa con Quitadamo che slitta sulla fascia sinistra. La Lavagnese però continua a spingere mentre i biancorossi non riescono più a riproporsi. L’arbitro concede 8′ di recupero e a peggiorare le cose è l’infortunio di Rinaldi che, seppur rientrando in campo, gioca limitato. La doccia fredda arriva al 50′ quando sul cross da destra di Oneto il portiere biancorosso Lassi esce a vuoto concedendo un comodo colpo di testa a Rossini per il 2-2 finale.

TABELLINO

Varese – Lavagnese 2-2 (2-1)

Marcatori: 24’ pt Disabato rig. (V), 31’ pt Buongiorno rig. (L), 35’ pt Capelli (V), 50’ st Rossini (L)

Varese (3-5-2): Lassi; Quitadamo, Mapelli, Parpinel; Capelli, Gazo, Romeo, Disabato (18’ st Rinaldi), Nicastri (24’ st Marcaletti, 32’ st Dellavedova); Mamah (37’ pt Polo), Minaj (32’ st Aprile). A disposizione: Siaulys, Beak, Scampini, Aprile, Dellavedova, Egabua. All.: Rossi

Lavagnese (4-4-2): Boschini; Oneto, Avellino, Rossini, Scorza (33’ st Bei); Addiego Mobilio (45’ st Cito), Basso, Alluci, Rovido (15’ st Romanengo); Solinas (41’ st Bacigalupo), Buongiorno (26’ st D’Orsi). A disposizione: Bova, Di Lisi, Profumo, Bagnato. All.: Masitto.

Arbitro: sig. Papale di Torino (Damiano e Cocomero).

Corner: 3-6; Ammoniti: Mapelli, Capelli, Gazo, Dellavedova, Parpinel per il Varese; Rossini, Alluci, Rovido per la Lavagnese. Recupero: 3’ + 8’. Note: giornata variabile, terreno in ottime condizioni.