Casertana, col Sorrento correrà anche il nigeriano Onazi

24.11.2022 22:00 di Anna Laura Giannini   vedi letture
Casertana, col Sorrento correrà anche il nigeriano Onazi

A Sorrento ci sarà anche Onazi. Il centrocampista nigeriano ha cominciato a correre già martedì, ieri ha intensificato i ritmi di lavoro e in vista del big match di domenica potrà essere arruolabile almeno per la panchina. Con lui sembra potrebbe recuperare anche Prisco, portiere assente domenica scorsa per una noia fisica. Due ottime notizie per mister Panarelli che pare potrà contare su tutti gli effettivi. Ieri doppia seduta di lavoro, oggi partitella in famiglia. Gli allenamenti della Casertana proseguono a spron battuto, con una particola- re attenzione anche sulla parte atletica. Non tanto sulla resistenza o sulla corsa che non mancano, quanto sulla potenza e sul dinamismo. Il nuovo allenatore vuole una squadra più solida nei contrasti e più lucida nell’intervenire su quelle seconde palle che spesso sono decisive in serie D. Una filosofia di preparazione atletica diversa, pare, da quella adottata in estate da mister Par- lato. Difficile vederne i frutti nel giro di poco tempo, ma una crescita della squadra in questo genere di caratteristiche potrebbe apportare ancora maggior efficacia al gioco dei falchetti.

I numeri a confronto. Nonostante il meno sei che separa i falchetti dal Sorrento, al campo Italia la Casertana può credere nell’impresa. Le doti tecniche degli uomini di Panarelli sono superiori a quelle di qualsiasi al- tra squadra in questo girone, per unanime ammissione. Servirà una partita di grande concentrazione però perché se il Sorrento è primo in classifica un motivo c’è ed è anche evidente. I rossoneri hanno il miglior attacco del girone con 22 reti realizzate ed in termini di solidità difensiva hanno subito gol solo 12 volte (il Frascati è l’unica squadra ad aver fatto meglio con 11).

In quest’ultima statistica, con 13 reti subite i falchetti non sono andati molto peggio dei prossimi avversari ma hanno segnato, finora, tre volte in meno (19 in totale). Numeri analoghi ma che, vista la di- stanza in classifica, confermano la maggior costanza dei costieri. Però, la vittoria di domenica scorsa contro l’Uri può segnare la svolta del campionato della Casertana: e domenica i falchetti sono attesi da un’importante prova del nove.