Cerignola, capitan Dicecco: "Giocare sarebbe il giusto atteggiamento per..."

08.04.2020 22:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com   Vedi letture
Fonte: Antonio Villani - La Gazzetta del Mezzogiorno
Cerignola, capitan Dicecco: "Giocare sarebbe il giusto atteggiamento per..."

“Abbiamo sempre in mente quello che sarebbe stato il finale di campionato e il nostro sogno e giocarlo”. Il capitano dell’Audace Cerignola Domenico Dicecco parla a nome di tutta la squadra: l’intento di giocarsi le ultime 8 gare del torneo di Serie D è nella mente dei giocatori gialloblu, dello staff tecnico e quello societario. “Forse è anche l’atteggiamento giusto per allontanare il virus è la serenità delle nostre giornate – ammette il calciatore ofantino, uno dei più esperti della truppa gialloblu -. La nostra speranza è di riprendere il campionato: la situazione è grave, ma passerà. Noi vorremmo chiudere sul campo una straordinaria rincorsa dell’Audace. Noi abbiamo in mente, sempre, quella di giocare quelle otto gare”.

Il capitano è sempre il capitano ed è, giustamente, il punto di riferimento di tutta la squadra. Ed allora Domenico Dicecco dalla sua Lanciano (dove abita) tiene il collegamento con tutti i calciatori dell’Audace Cerignola. “L’importante è uscire da questa situazione il prima possibile. Nel momento in cui il virus non circolerà più e noi saremo tornati alla normalità allora si potrà iniziare a parlare di calcio – rimarca Dicecco -. Attualmente il calcio non è la priorità, prima di tutto viene la salute. La voglia di tornare a giocare c’è, tutti noi speriamo di portare a termine il campionato, ma adesso ci manca il campo, lo spogliatoio e l’entusiasmo di una calorosa tifoseria come quella dell’Audace Cerignola”. 

Dicecco (36 anni) ha esperienza da vendere: nel campionato cadetto ha indossato la casacca di Avellino e Virtus Lanciano (squadra della sua città natale). Nella vecchia C1 tante presenze tra Chieti, Barletta, Avellino, Virtus Lanciano, Catania e Sambenedettese. Poi sul momento del Cerignola prima dello stop per il Coronavirus. “La squadra ha compiuto un cammino importante: ora che ci siamo dovuti fermare abbiamo avuto tempo per analizzare ciò che di straordinario abbiamo fatto finora negli ultimi mesi – spiega Dicecco -. Adesso non ci resta che attendere le decisioni sulla stagione, con la consapevolezza che il vero risultato da centrare in questo momento è quello di sconfiggere il virus”. Il capitano del Cerignola è ottimista e non vede l’ora di riabbracciare i suoi compagni di squadra. “Stiamo vivendo tutti un periodo molto complesso, dobbiamo unirci per superare la tempesta – conclude Dicecco -. Dobbiamo avere tutti un comportamento responsabile per tutelare noi stessi e gli altri”.