Cittanovese, Ferraro: «Daremo battaglia al Castrovillari»

16.11.2019 21:23 di Ermanno Marino   Vedi letture
Fonte: antonio raso
Cittanovese, Ferraro: «Daremo battaglia al Castrovillari»

La dodicesima giornata di campionato porterà la Cittanovese di mister Francesco Ferraro al “Mimmo Rende” di Castrovillari per un derby dal sapore particolare. Una sfida costellata da ex e chiaramente importante in termini di classifica.

Ad entrambe le compagini servono punti e servono energie mentali per il futuro.

“Arriviamo bene a questo appuntamento – ha rassicurato il tecnico giallorosso in conferenza stampa -. In settimana i ragazzi hanno lavorato tanto e con grande attenzione ai dettagli. Peccato per alcune situazioni atmosferiche che ci hanno impedito per un paio di giorni di dare il massimo in termini di qualità. Per noi, in questo momento, il tempo è prezioso e perdere anche un minuto di allenamento diventa problematico. Ma, in generale, sono fiducioso per lo stato di salute del gruppo, sia in termini fisici che mentali”.

Di fronte, domani, un Castrovillari in netta ripresa dopo l’avvio complicato.

“Andremo a giocare in casa di un avversario che, al di là dei punti in classifica, possiede calciatori di qualità in ogni reparto – ha ammesso Ferraro -. Alcuni di loro li ho anche allenati e li conosco bene. Il Castrovillari gioca un buon calcio, segna tanto e possiede un elemento fondamentale nel calcio, ovvero la personalità. Siamo consapevoli dello scoglio da affrontare, senza dubbio, ma allo stesso tempo siamo convinti di avere la qualità, la sostanza e la fame per mettere in difficoltà i rossoneri”.

Quanto pesano le notizie provenienti dall’infermeria in questo momento?

“Sicuramente Cuomo non sarà della partita – ha sottolineato il mister giallorosso – così come Malara. Per il resto, Sessa e Cordova sono pienamente recuperati. Detto questo, siamo pronti ad affrontare con caparbietà e temperamento l’avversario. Siamo chiamati ad una grande prestazione. Ma chi pensa che la Cittanovese andrà a Castrovillari con atteggiamento remissivo sbaglia di grosso. Noi vogliamo lottare, mettendo in campo tutte le armi in nostro possesso per fare risultato”.