Coppa Italia, il Nardò piega le resistenze della Nissa

23.11.2011 23:30 di Emilio Andriani   Vedi letture
© foto di walter macorano
© foto di walter macorano

Il Toro prosegue la sua corsa anche in Coppa Italia, batte la Nissa per 1 a 0 con un goal di Garat in apertura e si qualifica ai quarti di finale.
La minaccia maltempo è superata e si gioca regolarmente tra l’alternarsi di sereno e pioggia che comunque non rende impraticabile il terreno.
Mister Longo schiera il Toro, come previsto, con un ampio turn over. Leopizzi è confermato tra i pali, esordio assoluto per l’argentino Chiaraviglio in mediana e per i terzini Musardo e Mastria. L’insostituibile Garat guida il tridente offensivo supportato da Puce e Meuli. Neanche convocati Puglia e Pereyra.
I giovani Butera e Sassano compongono l’attacco ospite. Sono ben sei gli under schierati dai giallorossi contro i cinque granata.
A farsi vedere per primi sono gli ospiti con un tiro dal limite dell’area di Sassano che però trova la pronta risposta di Leopizzi. Il Toro però, alla prima occasione, passa subito. E’ l’8’ quando Puce si inserisce in area e serve Garat che gonfia la rete per la seconda volta consecutiva in Coppa dopo il goal vittoria di Matera. Al 17’ il Nardò sfiora il raddoppio. Garat chiude il triangolo con Chiaraviglio ma il suo tiro viene parato da Vitale. La Nissa si rivede al 20’ con un cross basso di Failla per Sassano ma Mastria capisce tutto e sventa la minaccia. Al 23’ è ancora Failla a crossare ma Buttera non è bravo a deviare in porta. Al 26’ Garat si gira e prova il tiro dalla distanza che termina alto, tre minuti più tardi è lo stesso attaccante granata a provarci su calcio piazzato ma è bravissimo il portiere nisseno ad opporsi. Al 36’ tocca a Leopizzi respingere un calcio piazzato ed è quello calciato da Avola.
Nella ripresa la partita si spegne e il Toro controlla gli sterili attacchi nisseni. Al 49’ Butera ci prova direttamente da calcio d’angolo ma Leopizzi non si fa sorprendere. Al 53’ sul cross del neo entrato Pierguidi il tiro di Margagliotti è ribattuto. Al 70’ c’è l’occasione più ghiotta per il pareggio. Failla penetra in area e serve Di Marco ma sul suo tiro Leopizzi risponde presente. Al 76’ Pierguidi approfitta di un rimpallo favorevole e calcia in porta ma la sua conclusione termina di un soffio a lato. E’ lo stesso Pierguidi a fallire un’occasione clamorosa all’86’. La punta argentina infatti, dopo aver scartato il portiere, a porta vuota, calcia incredibilmente a lato. La gara poi termina tra la noia più totale e con il pensiero di tifosi e squadre già rivolto ai prossimi impegni in campionato.
Solita partita per il Nardò che, dopo essere passato in vantaggio in avvio di gara, controlla gli attacchi degli avversari anche grazie ad un super Leopizzi. Ora il pensiero dei granata può essere completamente rivolto alla sfida al vertice di domenica col Francavilla che potrebbe permettere ai neretini di continuare a sognare.
In Coppa invece, il Nardò affronterà, nei quarti di finale, la vincente di Sant’Antonio Abate-Turris.

NARDO’: Leopizzi, Musardo (65’ Rizzo), Mastria, Veron Pablo, De Toma, Mirabet, Puce, Margagliotti, Garat (72’ Veron Rodrigo), Meuli (51’ Pierguidi). All. Longo. A disp. Salerno, Centanni, Mariano, Corvino.

NISSA: Vitale, Marchese, Di Marco, Guerrieri (85’ Cocimano), Noto, Cordova, Failla (72’ Bruno), Avola, Fancello, Butera, Sassano (57’ Rabbeni). All. Marra. A disp. Falzone, Restuccia, El Harchi, D’Urso.

ARBITRO: Amoroso Carlo di Paola.

RETI: 8’ Garat.