Dolomiti Bellunesi, Corbanese: «Con la Luparense cinici, freddi e lucidi...»

25.09.2021 11:30 di Davide Guardabascio   vedi letture
Dolomiti Bellunesi, Corbanese: «Con la Luparense cinici, freddi e lucidi...»

«Cinica, fredda e lucida: servirà questa Dolomiti Bellunesi per fare risultato». Con tre aggettivi, Simone Corbanese fotografa in maniera efficace la versione dolomitica che dovrà andare in scena nel big match di domani (domenica 26). All’orizzonte, infatti, c’è la prima trasferta ufficiale nella storia dei “blancos”: a San Martino di Lupari, contro una Luparense reduce da un pareggio all’esordio con il Caldiero Terme (1-1). E dall’eliminazione in Coppa Italia.

Favorita - «Sulla carta - riprende il capitano - affronteremo delle favorite del girone. Ma a noi deve interessare relativamente chi abbiamo di fronte. L’importante è che il nostro atteggiamento sia corretto: l’avversario è forte, però non abbiamo paura nella maniera più assoluta». I “lupi” si sono appena lasciati alle spalle un match infrasettimanale: «Siamo all’inizio, il fatto di giocare due gare in pochi giorni incide in maniera relativa. Mi aspetto una Luparense carica: non cadiamo in certi tranelli». 

Predisposti a cambiare - Nel frattempo, il cammino in serie D è partito col piede giusto, grazie al poker calato al tavolo del Levico Terme. E alla doppietta di Corbanese, autore del primo e dell’ultimo gol di giornata: «Abbiamo avuto voglia di vincere fin dal primo minuto - riprende il Cobra -. Anche quando il Levico ha pareggiato, se c’era una squadra in campo che voleva arrivare al successo, quella era senza dubbio la nostra. Siamo contenti, però ancora non abbiamo fatto nulla: vincere una partita significa poco, rimaniamo con i piedi per terra».

Al gran ballo del campionato, la SSD Dolomiti Bellunesi si è presentata con un nuovo vestito tattico. Dal 3-4-1-2 utilizzato in pre-stagione e nel turno preliminare di Coppa Italia, si è passati al 4-3-3: «Di questi aspetti discutiamo in settimana con il mister - conclude il bomber - l’importante è essere predisposti a cambiare. I principi ci sono, il resto viene dopo».

Teso out - Tutti a disposizione di Renato Lauria? Con una sola eccezione: Dario Teso non è riuscito a recuperare in tempo dal problema fisico che lo ha privato del debutto un serie D. L’arbitro dell’incontro sarà Alessio Marra di Mantova: fischio d’inizio alle ore 15.