Esordio show per la Sanremese, Lavagnese sconfitta di misura

16.09.2018 20:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com  articolo letto 577 volte
Fonte: pietro zampedroni
Esordio show per la Sanremese, Lavagnese sconfitta di misura

Il campionato della Sanremese inizia con una spettacolare vittoria sul difficile campo della Lavagnese. Una gara tesa e combattuta, risolta da Spinosa al 90’ per la gioia dei tifosi matuziani presenti al “Riboli” di Lavagna.

Sanremese in campo senza Molino, infortunatosi ieri durante l’ultimo allenamento prima della partita. Potrebbe tornare a disposizione già per domenica prossima. Gagliardi, appena tornato a Sanremo, va in panchina.

La prima occasione del match è per la Lavagnese che colpisce la traversa con il tentativo di testa di Oneto.

In un primo tempo molto combattuto ma avaro di occasioni, i bianconeri trovano la rete del vantaggio al 38’ con la potente conclusione di Basso che si insacca alle spalle di Manis.

Ma allo scadere della prima frazione i biancoazzurri agguantano il pari. Distrazione difensiva di Fonjock, ne approfitta Taddei che serve Fall per il gol dell’1-1.

Nella ripresa la partita si accende. Matuziani pericolosi in un paio di occasioni e abili a difendersi sugli attacchi dei padroni di casa.

Al 65’, su un rovesciamento di fronte, la Lavagnese trova il 2-1 con Saccà che trafigge in diagonale Manis.

Ma il vantaggio dei bianconeri dura meno di 10 minuti. Ci pensa Scalzi, su rigore al 73’, a ristabilire la parità.

Scalzi ancora pericoloso, qualche minuto più tardi, con una sua punizione mancina. La palla esce di poco alla destra del portiere.

Sanremese padrona del gioco e, al 90’, può esplodere la gioia dei tifosi matuziani presenti al “Riboli”. Scalzi serve una palla d’oro per vie centrali, Traini la tocca quel tanto che basta per lanciare Spinosa verso la porta. Il numero 8 biancoazzurro firma la rete del definitivo 3-2 con un diagonale millimetrico che tocca il palo interno e finisce in rete.

“Una partita sottotono da parte nostra, mi aspettavo molto di più – ha dichiarato al termine della gara mister Alessandro Lupo – dobbiamo fare molto meglio. Buona la reazione dal punto di vista caratteriale, ma abbiamo sofferto troppo. Dobbiamo ripartire dagli errori che abbiamo fatto, errori sia mentali che tattici. Ho visto poco di quello che abbiamo prodotto fino ad oggi. La spuntiamo all’ultimo minuto ma è nelle nostre corde soffrire di meno. Dobbiamo trovare l’equilibrio giusto”.

“Vittoria importante su un campo difficile contro una squadra messa molto bene in campo da un grande allenatore come Tabbiani – ha aggiunto il direttore generale Giuseppe Fava – abbiamo fatto un primo tempo un po’ contratto, molto meglio il secondo. Dedichiamo la vittoria a Molino dopo l’infortunio in allenamento di sabato. Domenica, salvo complicazioni, sarà di nuovo in campo. La squadra sta facendo il suo, la società anche, ora aspettiamo la risposta della città e dei tifosi in chiave campagna abbonamenti. Infine rivolgo un ringraziamento ai tifosi che oggi hanno seguito la squadra a Lavagna”.

Lavagnese-Sanremese 2-3

Lavagnese: 1 Caruso, 2 Vinasi, 3 Purro, 4 Queirolo, 5 Fonjock, 6 Tos, 7 Basso (20 Cirrincione), 8 Conti, 9 Oneto, 10 Bonaventura (16 Di Pietro), 11 Saccà (18 Romanengo). A disposizione: 12 Nassano, 13 Ferrante, 14 Orlando, 15 Ranieri, 17 Capalbo, 19 Gnecchi. Allenatore: Luca Tabbiani

Sanremese: 1 Manis, 3 Anzaghi, 5 Videtta, 6 Castaldo (21 Gagliardi), 23 Fiore, 16 Taddei, 18 Carletti (2 Giubilato), 24 Rotulo, 8 Spinosa, 27 Scalzi (4 Bregliano), 29 Fall (9 Traini). A disposizione: 12 Pirisi, 7 Brugni, 11 La Fauci, 17 Martelli, 24 Sadek. Allenatore: Alessandro Lupo

Arbitro: Sig. Francesco Croce (Novara)

Assistenti: 1° Sig. Francesco Guarino (Novara); 2° Sig. Leandro Castioni (Novara)

Marcatori: 38’ Basso, 45’ Fall, 65’ Saccà, 73’ Scalzi (r), 90’ Spinosa

Ammoniti: Saccà, Carletti, Castaldo, Queirolo, Tos, Di Pietro, Fiore

Recupero: 2’; 4’

Calci d’angolo: 3-0