FC Messina, al rientro ci sono Carbonaro e Giuffrida. Noguera via

03.12.2020 18:41 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: messinasportiva.it
FC Messina, al rientro ci sono Carbonaro e Giuffrida. Noguera via

Ancora una domenica senza impegni ufficiali per il Fc Messina, che prosegue la preparazione in vista del match casalingo del prossimo 13 dicembre con il Marina di Ragusa. Contro gli iblei dovrebbero essere a disposizione i lungodegenti Paolo Carbonaro e Giovanni Giuffrida, che non stanno forzando i tempi per evitare ricadute, anche in virtù dell’ennesimo rinvio.

Società e staff medico attendono poi di conoscere nel dettaglio il nuovo protocollo. La Figc ha approvato la bozza presentata dalla Lega Nazionale Dilettanti, che impone test rapidi alla vigilia di ogni match di campionato, nella fascia compresa tra le 72 e le 48 oreantecedenti la gara, al fine di limitare al massimo i rischi di possibile diffusione del Coronavirus. Non è ancora chiaro quando potrà essere posticipata una gara. Con le vecchie regole bastava un positivo per fare saltare il banco.

La Lnd dovrà adesso chiarire con quanti tesserati contagiati si potrà richiedere un rinvio. In una categoria in cui vi è l’obbligo di schierare quattro under tra i titolari è chiaro che se dovessero essere colpiti proprio i più giovani un club potrebbe avere difficoltà nel rispetto delle normative che impongono un ’99, un 2000, un 2001 e un 2002 nell’undici di partenza.

Sul fronte mercato si segnala un’altra possibile partenza, quella del centrocampista Javier Sanchez Noguera, 2002 prelevato in estate dall’Elche, che dovrebbe rientrare in Spagna, dove troverebbe maggiore minutaggio. Dopo l’arrivo di mister Rigoli, il Fc ha già formalizzato tre operazioni in entrata (il difensore Aita e i centrocampisti Agnelli e Di Giorgio), mentre mancano soltanto la formalizzazione e l’annuncio delle posizioni del francese Kellian e dall’argentino Barcos, sicuramente l’innesto più atteso.

È rientrato in gruppo il centrocampista Fabrizio De Luca, nipote del presidente della Regione Campania, che sta svolgendo allenamento differenziato al pari del maliano Camara, rimasto fin qui ai box dopo una positiva stagione d’esordio. Sei invece le uscite: i difensori Aprile e Gnicewicz, il centrocampista Guzman e gli attaccanti Balistreri, Ebui e Gaspar. Una mini-rivoluzione, sponsorizzata dal successore di Ernesto Gabriele, anche per sfoltire un organico fin troppo ampio.