Follonica Gavorrano, Balloni: «Paghiamo a caro prezzo le troppe amnesie»

16.11.2019 23:30 di Ermanno Marino   Vedi letture
Follonica Gavorrano, Balloni: «Paghiamo a caro prezzo le troppe amnesie»

Non viene forse etichettata come un derby ma Grosseto-Follonica Gavorrano, che va in scena domenica alle 14,30 allo stadio Carlo Zecchini, non può essere considerata una partita come le altre. Una gara alla quale i ragazzi di Paolo Indiani chiedono di ritrovare l’intensità e la grinta dei giorni migliori, per rendere la vita difficile ad un Grifone che sta andando oltre le aspettative, con un brillante terzo posto dopo undici turni partendo come matricola.

A rendere più frizzante l’aria di questo confronto ci sono una serie di ex da una parte all’altra, a cominciare da Lamberto Magrini, il mister che ha portato il Gavorrano in Lega Pro, proseguendo con Moscati, Cretella e Boccardi che hanno lasciato un ottimo ricordo al “Malservisi Matteini”; Giacomo Vanni, al contrario, ha dato una mano a far salire i biancorossi in Eccellenza e anche Paolo Indiani ha allenato l’Us Grosseto nel 2002-2003 (in serie C2) sotto la gestione del Comandante Piero Camilli.

Il Follonica Gavorrano ha forse bisogno di una gara del genere per dare finalmente una svolta alla sua stagione. Domenica scorsa Conti e compagni, dopo aver dominato per mezz’ora e aver trovato il gol del vantaggio, si sono come bloccati psicologicamente permettendo al Foligno di rimontare e di espugnare il fortino di via Morandi. Contro un avversario in salute  servirà sicuramente un atteggiamento diverso, l’approccio giusto per mettere in piedi uno spettacolo di prima qualità.

Mister Indiani ha convocato 21 giocatori, con i nuovi centrocampisti Mariani e Rosa Gastaldo, al posto di Costanzo. La squadra gode di buona salute dal punto di vista fisico e giocherà chi secondo il “mago di Certaldo”  è più pronto ad una battaglia. 

«I ragazzi hanno lavorato bene in questi giorni – ha avuto modo di dire il presidente del Follonica Gavorrano Paolo Balloni – con i tecnici che hanno insistito sulla ricerca della concentrazione. Purtroppo paghiamo a caro prezzo le troppe amnesie, che in alcune fasi della partita ci capitano. Contro il Grosseto è una gara importante e per questo tutti ci tengono a fare bene. Noi dobbiamo a tutti i costi invertire il trend delle ultime settimane, e servirà una prestazione fatta anche di coraggio».

I convocati.

Portieri: Wroblewski, Ombra. Difensori: Placido, Bruni, Ferrante, Pietro Carcani, Ferraresi, Galvanio, Dell’Aquila, Fracassini. Centrocampisti: Grifoni, Berardi, Conti, Pardera, Rosa Gastaldo, Mariani. Attaccanti: Brega, Lamioni, Lombardi, Vanni, Lepri.

Arbitro: Roberto Lovison di Padova (assistenti Giorgio Ermanno Minafra e Matteo Ticani di Roma 2).

Il programma della dodicesima giornata: Aquila Montevarchi-Calcio Flaminia, Bastia-Albalonga, Foligno-Scandicci, Us Grosseto 1912-Follonica Gavorrano, Pomezia-Grassina, Ponsacco-Monterosi, San Donato Tavarnelle-Aglianese, Sporting Trestina-Cannara, Tuttocuoio-Sangiovannese.

La classifica: Monterosi e Albalonga 22; Grosseto 19; Scandicci 18; Sangiovannese, Foligno 17; Grassina, Aglianese 16; Sporting Trestina 15; Cannara, Ponsacco14; Flaminia, San Donato Tavarnelle, Aquila Montevarchi 12; Follonica Gavorrano, Bastia 11; Pomezia 10; Tuttocuoio 7.