Il Sorrento stende il Molfetta con un rigore di Cunzi. Costieri in vetta al girone H

25.10.2020 21:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: sportcampania
Il Sorrento stende il Molfetta con un rigore di Cunzi. Costieri in vetta al girone H

Allo Stadio Italia si gioca la quinta giornata del campionato di Serie D, tra rinvii e incertezze sul futuro. Il Sorrento ospita il Molfetta, mentre a Casarano tutto fermo per il Covid-19. Gli uomini di Luca Fusco hanno l’occasione di portarsi al primo posto della classifica, in attesa, però, dello scontro tra le serpi e gli ionici.

Una partita ostica, maschia e dura da decifrare. Un Sorrento che torna in campo schierando il canonico 4-3-3 rinunciando al 3-5-2 che ha fermato il Taranto la scorsa giornata. I rossoneri ritrovano l’intera ciurma, ma in campo c’è ancora Camara nonostante il rientro di Maranzino. Nel primo tempo fioccano i cartellini gialli, per una sfida che non vuole schiodarsi dallo 0-0 e ricca di agonismo. Da un lato, infatti gli uomini di Bartoli che vogliono continuare a fare, mentre i padroni di casa puntano ancora al bottino pieno e all’imbattibilità. Al 9′ arriva il gol dei costieri, un gol firmato da Mezavilla. Sviluppi di calcio d’angolo, il centrale salta più in alto di tutti e insacca alle spalle di Diallo, che, però, subisce fallo secondo il direttore di gare.

Nessun’altra occasione da gol nel primo tempo. Un Molfetta che non fa paura e non si fa vedere nei pressi dell’area difesa da Scarano. Nella ripresa subito tentativo di Camara servito da Mancino. Involata del francese che viene atterrato da Cianciaruso. pochi minuti più tardi si scaldano i motori di Cunzi, che tenta un tiro, rivelatosi troppo debole per impensierire Diallo. Prima girandola di sostituzioni ed è proprio in seguito a questa che il Sorrento trova la prima reale palla gol. Cassata batte un calcio di punizione, parabole discendente verso Cacace. Il difensore la manda di spaccata al lato di un soffio, ma si alza la bandiera del fuorigioco. Il gol sembrerebbe essere nell’aria. Infatti, al 71′ Cunzi reclama un calcio di rigore per un atterramento. Niente da fare per il direttore di gara, che al contrario segnala con un’ammonizione la simulazione. E’ un Sorrento in crescita, che si muove agevolmente con tutte le catene in movimento. Così riesce la squadra di casa a intimorire l’avversario. Al 75′ ancora Cunzi involato verso la porta e abbattuto in area di rigore. Stavolta per l’arbitro ci sono gli estremi. E’ proprio l’ex Latina a mandare in porta il gol che cambia le sorti del match. Il Molfetta, dal canto suo non reagisce, piuttosto soffre la pressione del Sorrento che sfiora il raddoppio con Cassata agli sgoccioli del match.

Vittoria importante e di orgoglio per il Sorrento, che esce dallo stadio Italia con il primato in tasca, in attesa che il Casarano giochi il suo match contro il Taranto.

TABELLINO

Sorrento-Molfetta 1-0 (parziale 0-0)

Sorrento: Scarano, Gargiulo, Masullo, La Monica, Cacace, Mezavilla, Basile, Camara, Cunzi (82′ Procida), Mancino (62′ Cassata), Liccardi (70′ Gargiulo). A disposizione: Oliva, Cesarano, Terminiello, Somma, Garofalo, Stefanski, Gargiulo, Cassata, Procida. Allenatore: Luca Fusco

Molfetta: Tucci, Pinto, Dubaz, Cianciaruso, Diallo, Forte (84′ Saani), Lavopa (68′ Mingiano), Marolla, Varriale (73′ Afri Derbe), Caprioli, Triggiani. A disposizione: Rollo, Massarelli, Afri Derbe, Lamacchia, Rafetraniana, Gogovski, Mingiano, Ventura, Saani. Allenatore: Bartoli

arbitro: Enrico Cappai di Cagliari
assistenti: Luca Mocci di Oristano e Paolo Cozzuto di Formia

marcatori: 75′ Cunzi

ammoniti; Dubaz, Gargiulo Ale. Mancino, Marolla, Cunzi,
espulsi:

recuperi: 0′ pt 5′ st