Latina, le prime parole di Parlato: "Lotteremo per un obiettivo straordinario"

13.06.2018 19:30 di Massimo Poerio  articolo letto 753 volte
Latina, le prime parole di Parlato: "Lotteremo per un obiettivo straordinario"

Presentato ufficialmente il neo tecnico del Latina, Carmine Parlato. L'allenatore napoletano è sembrato già molto carico. Ricordiamo che da calciatore Parlato ha vestito la maglia nerazzurra.

Queste le sue prime parole: "È un piacere ed un onore essere qua. L'interessamento del Latina e del direttore Elio Germano mi hanno fatto scattare quella voglia che una piazza come questa nerazzurra non possa stare in una categoria come quella della Serie D. Devo fare in modo di impegnarmi straordinariamente per cogliere un obiettivo ancor di più straordinario. Da parte mia la professionalità e l'impegno sarà totale nella speranza di unire tutti verso lo stesso obiettivo. Cosa mi ha spinto ad accettare? Ho ripensato a quando ero qui giovanissimo da calciatore, a tutti i tifosi che venivamo allo stadio ed alle emozioni che provavo. Vorrei provare a riviverle e rivedere quell'entusiasmo nella gente. Come va potenziata la squadra per vincere il campionato? Con la società cercheremo di portare quegli elementi che hanno la mentalità giusta per questa piazza. La prima cosa è che devono essere uomini, rispettare la piazza ed in campo devono dimostrare di dare tutto in modo che chi ci guarda sia consapevole che abbiamo dato tutto. Se sento la pressione? La pressione c'è l'hanno gli operai che devono portare i soldi a casa per cercare di fare stare bene le proprie famiglie e sono costretti ad alzarsi all'alba e rincasare alle 18:30. Sono quelle le difficoltà. Sportivamente parlando dico che noi facciamo i professionisti e dobbiamo fare in modo di vivere certe emozioni. Quindi che ben venga la pressione sportiva perchè a me fa bene al cuore. Se cercherò di portare qualcuno da Rieti qui? Siamo all'inizio, io penso al profilo giusto al progetto Latina. La priorità sono i giovani più che i grandi. Contratto biennale? Meglio fare una cosa alla volta. Combattiamo contro gli altri per vincere questo campionato. Meglio fare una cosa alla volta e cercare di non sbagliarla che farne due".