Latina, Parlato medita la riscossa: il calendario un'opportunità

09.11.2018 12:00 di Anna Laura Giannini  articolo letto 263 volte
Latina, Parlato medita la riscossa: il calendario un'opportunità

Inutile nasconderlo: il campionato del Latina sin qui è stato deludente. L'avvento del tecnico Carmine Parlato in estate aveva fatto credere a tutti che i nerazzurri avrebbero lottato per le prime piazze del girone, salvo poi ritrovarsi l'Avellino nel girone G.

Doveva essere però proprio il Latina l'avversario più pericoloso per i biancoverdi. Irpini che a loro volta, dopo un inizio strepitoso, ora faticano. Tanto che la squadra di Parlato dista sette punti da quella di Graziani, virtualmente solo quattro lunghezze avendo una partita da recuperare.

Se però si guarda la distanza dal primo posto questa è già consistente: ben undici punti, virtualmente otto. Sempre troppi. Nonostante ciò la società in settimana ha chiarito di avere massima fiducia in Carmine Parlato ed ora proprio il tecnico napoletano medita la riscossa.

Una vittoria non basta più, serve un filotto di successi e l'ex trainer del Rieti crede che questo sia possibile. A cominciare dalla gara col Budoni. Poi arriverà il turno infrasettimanale in casa della Lupa Roma, quattro giorni dopo il match casalingo con la Torres, poi fuori col Cassino e di nuovo tre gioni più tardi il recupero in casa del Castiadas. Un calendario impegnativo, con gare praticamente ogni tre giorni. Avanti così, senza il tempo di rimuginare, ma pensando di partita in partita. Parlato medita la riscossa, lui ne è sicuro: il Latina può farcela.