Luparense, mister Zironelli: «Domani è una prova del nove»

27.09.2022 20:15 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Luparense, mister Zironelli: «Domani è una prova del nove»

Dopo i pareggi con  Cjarlins Muzane e Montecchio, in occasione della quarta giornata di Campionato si torna nuovamente fuori dalle mura amiche: avversario di turno dei ragazzi di Mister Zironelli é la Prodeco Calcio Montebelluna di Mister Francesco Bordin, confermato alla guida della formazione trevigiana dopo il buon ottavo posto (49 punti) della passata stagione, ottenuto anche con una eccellente valorizzazione dei giovani. Fiore all’ occhiello del team biancoceleste, il primo posto nella classifica “Giovani D valore”, non solo nel girone C, ma in tutta Italia; e la convocazione in Rappresentativa Nazionale LND U17 del classe 2005 Alberto Giacchina. In estate l’ ossatura della squadra é rimasta sostanzialmente inalterata, con tante conferme tra le quali quella dello storico Capitano Gabriele Fabbian (10° stagione). Sono arrivati invece a puntellare l’ organico Luca Spagnol (un ritorno, 100 presenze in biancoceleste), Giacomo Boccafoglia, difensore classe ’98 ex Adriese, Nico Gerardi, portiere classe ’03 proveniente dal L.R. Vicenza, Fabio Malandrino, esterno sinistro classe ’02 dal Forlì, Alen Ndreu, attaccante classe ’04 proveniente dal Pordenone, Andrea Carlevaris, attaccante classe 2000 nella passata stagione alla Virtus Verona ed al Cjarlins Muzane ed Andrea Raimondi, attaccante di grande esperienza con 180 presenze tra i professionisti ed oltre 140 in serie D: di queste, 10 (ed una rete) con la Luparense nella prima parte della passata stagione. Nelle prime tre giornate, i padroni di casa hanno accumulato due sconfitte (in trasferta con Legnago e Cjarlins) ed una vittoria tra le mura amiche con il quotato Caldiero. Il fortino del San Vigilio é in effetti da sempre terreno di conquista per la Prodeco, che in casa ha costruito tradizionalmente gran parte dei propri risultati. Una partita dunque da prendere con le pinze per i rossoblù, che vogliono cominciare a raccogliere quanto seminato in questa prima parte di Campionato, per rimanere agganciati alle parti alte della classifica e presentarsi quindi in grande spolvero al big match casalingo del 2 ottobre con la Clodiense.

L’ INTERVISTA

In vista del match valido per la quarta giornata di Campionato, proponiamo di seguito l’ intervista a Mister Mauro Zironelli:

Buongiorno Mister, per la squadra in questa occasione una settimana “lunga”, con dieci giorni per preparare l’impegno di domani. Su cosa hai puntato in particolare? 

Buongiorno a voi, questo periodo in effetti ci voleva: abbiamo avuto il tempo di gestire alcune carenze evidenziate nelle scorse settimane ed abbiamo potuto inoltre affinare la condizione. Non eravamo al top della forma, ma tutto sommato a settembre é giusto che sia così. Ne abbiamo approfittato anche per oliare qualche meccanismo di gioco, di qui in poi dobbiamo fare certamente meglio, a partire già dalla partita di domani, che considero una sorta di “prova del nove”.

Affrontiamo una squadra che si esalta tra le mura amiche, come dimostra anche la recente vittoria con il Caldiero. Come inquadri il nostro prossimo avversario e quali insidie nasconde in particolare il match? 

La Prodeco é un avversario di categoria, molto duro da affrontare. L’ intelaiatura della squadra é rimasta quella della passata stagione, é una squadra attrezzata, che si esalta in particolar modo tra le mura amiche. Pur con qualche defezione, che fa parte del gioco, dobbiamo farci trovare pronti: é arrivato il momento di mettere fieno in cascina, anche per dare un segnale al Campionato ed a noi stessi.

Da una settimana “lunga” ad una “corta”, domenica troviamo subito la Clodiense al Casée per il big match della quinta giornata. La vicinanza degli impegni può psicologicamente influire sulla partita di Montebelluna?

Direi proprio di no. In settimana abbiamo pensato esclusivamente al match di Montebelluna, nel quale schiereremo la formazione migliore. Subito dopo il novantesimo della partita di domani, inizieremo a focalizzarci sull’ impegno di domenica con la Clodiense: occorre senza dubbio pensare una partita alla volta.