Mantova, il futuro nel vertice di lunedì

 di Ermanno Marino  articolo letto 281 volte
Fonte: gazzetta di mantova
Mantova, il futuro nel vertice di lunedì

Lunedì 21, finalmente, avrà luogo il vertice fra i soci del Mantova per cominciare a delineare il futuro della società.

Sul tavolo, in primis, sono attese due notizie importanti: quelle riguardanti l’avvenuto pagamento di 155.000 euro da parte del gruppo di Victor Pablo Dana e le prime mosse sul futuro tecnico di una società che, pur dovendo disputare la serie D, non può e non deve scartare a priori la domanda di ripescaggio in C.

Sui soldi da Dubai Federico Strafinger, che agisce in nome e per conto di Pablo Dana, sarà chiamato a fornire il punto della situazione circa l’arrivo, come da accordi, della cifra nelle casse del club. Sull’organigramma della società il discorso potrebbe iniziare a farsi più corposo, tenuto conto che la volontà espressa a suo tempo dai nuovi soci è di snellire lo staff, ritenuto “pesante”.

Bisognerà vedere quali potranno essere le risposte della maggioranza e il dibattito su questa questione potrebbe essere l’aspetto più importante dell’incontro. Mentre Strafinger («Dobbiamo cercare di mettere nero su bianco le ipotesi operative») appare deciso ad accelerare le operazioni societarie, dalla componente mantovana si attende di conoscere quali saranno le linee del “business plan” preparato dai nuovi soci e valutarlo con quello predisposto dall’ad Penta. Il tutto sotto lo sguardo del sindaco Mattia Palazzi, che ha voluto smentire le voci circolate riguardo a un incontro con i soci mantovani. E nell’attesa da parte di una tifoseria che aspetta fatti e certezze, a cominciare dal nome del nuovo allenatore. Che per i mantovani dovrebbe essere Spinale o Graziani, ma non è detto sia anche per la società.