Matelica, mister Tiozzo: "Il derby di Domenica? E' una fase in cui la testa la fa da padrone"

12.03.2018 23:30 di Giovanni Pisano  articolo letto 193 volte
Matelica, mister Tiozzo: "Il derby di Domenica? E' una fase in cui la testa la fa da padrone"

E’ tornata al lavoro la S.S.Matelica che ha svolto la prima seduta settimanale dopo la pausa del Campionato di serie D per il Torneo di Viareggio. I biancorossi sono tornati al lavoro immergendosi subito sull’allenamento sul campo e lasciandosi alle spalle le ultime settimane particolarmente intense, ma con la decisione nel voler affrontare le prossime come ha sottolineato mister Tiozzo: “Dopo aver fatto un piccolo allenamento anche sabato, analizzando la gara di Coppa che ci ha visti escludere ai rigori, con un po’ di rammarico, guardiamo avanti per preparare gli impegni che ci attendono. L’equilibrio a cui mi sono appellato tanto dall’inizio della stagione deve emergere sempre e soprattutto in questi casi, perchè da ogni situazione bisogna trarne insegnamenti e imparare a voler confermare ciò che siamo e siamo stati fino a oggi per la ferma volontà di ciò che vorremo essere. Oggi non ho detto nulla, abbiamo già detto tutto sabato. Si poteva far meglio e peggio, ma dobbiamo solo allenarci, inutile parlare troppo. Io sono sicuro che non c’è un componente del gruppo di lavoro che non tiene seriamente a tutte le cose. Per questo dobbiamo pensare solo alle cose importanti. Anche perchè il calcio ci insegna che non si possono dare partite per scontate quindi non si può pensare che ci siano gare più semplici rispetto ad altre – spiega Tiozzo – Domenica affronteremo il Fabriano Cerreto, in quello che è anche un derby. E’ una fase in cui c’è una componente che è la testa che fa da padrona e gli spunti tecnici e l’organizzazione tattica vengono anche meno. Prevale l’aspetto mentale e noi sappiamo che ogni partita dobbiamo continuare a rinnovare i valori che abbiamo mostrato in campo. Non possiamo nè mettere in dubbio noi stessi che non significa avere la volontà di migliorarsi e migliorare l’attenzione. Questo deve portare ad avere voglia di fare e tenere la concentrazione”.