Modena, è un fine anno da trasfertra...

06.12.2018 16:30 di Nicolas Lopez  articolo letto 489 volte
Fonte: gazzetta di modena
Modena, è un fine anno da trasfertra...

Quattro gare in quindici giorni, di cui tre in trasferta: il Modena prepara la valigia per il rush finale del girone d’andata, che si concluderà proprio con l’ultima gara dell’anno solare.

Tre trasferte in casa di squadre di medio-bassa classifica, senza illudersi che possa essere facile come insegnato dalla gara giocata a Russi con il Classe, e una sola sfida al Braglia, classifica alla mano quella più importante: l’unico match del girone d’andata che resta da giocare al Modena di fronte ai suoi tifosi è infatti quello con la Pergolettese, staccata di sei lunghezze e ora prima inseguitrice di Perna e compagni dopo aver scavalcato la Reggio Audace. Il tour de force di fine 2018 inizierà sabato pomeriggio a Sasso Marconi, contro una squadra che in rosa vanta l’ex canarino Mattia Spezzani ma anche un ex Sassuolo, Alessandro Noselli, e un ex Carpi, Luigi Della Rocca, tutti con un passato importante tra i professionisti. I bolognesi, che in estate hanno lavorato a pochi passi dal ritiro di Montefiorino del Modena, erano partiti malissimo ma hanno cambiato marcia dalla sesta giornata, conquistando 16 punti sui 18 attuali. Quattro giorni dopo, dunque mercoledì 12, i canarini faranno invece visita all’Adrense degli ex Alex Pinardi e Simon Laner, prima di ripresentarsi al Braglia sempre dopo quattro giorni, dunque domenica 16, nel big match con la Pergolettese che chiuderà il 2018 tra le mura amiche. L’ultima gara dell’anno si giocherà domenica 23 e sarà la trasferta con il San Marino, società che per un contenzioso con la sua Federazione non ha potuto utilizzare lo stadio Olimpico di Serravalle in questa stagione. Le gare casalinghe del club del Titano si giocano solitamente a Castiglione di Ravenna, nello stadio della Ribelle, ma è chiaro che sarà necessario l’affitto di un altro impianto: potrebbe essere il Benelli di Ravenna o il Bucci di Russi, ma il discorso è ancora prematuro. Il Modena, intanto, comincia a preparare la valigia con l’obiettivo di riportarla a casa carica di altri punti.