Modena, Malverti: "Non ho mai temuto un crollo. C'era voglia di riscatto"

20.05.2019 19:00 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Modena, Malverti: "Non ho mai temuto un crollo. C'era voglia di riscatto"

Il Modena è in finale. Il successo, sofferto, contro il Fiorenzuola porta i gialloblù al prossimo step, quello importantissimo, contro la Reggiana. Esordio vincente, dunque, per il tecnico Roby Malverti: "La squadra è passata dalla paura di vincere alla voglia di vincere. La prima volta che sono entrato nello spogliatoio ho percepito subito la voglia di riscatto di tutti i giocatori, che infatti hanno affrontato questa semifinale con grandissimo cuore e convinti di portare a casa la qualificazione. Paura di un crollo dopo i due gol degli avversari? No, non ho mai temuto questo, perché per tutta la gara abbiamo avuto sempre noi il comando delle operazioni in campo. Nella vittoria ci hanno creduto tutti, compresi quelli che inizialmente erano in panchina. Sansovini centrale? Abbiamo parlato in settimana, poi abbiamo deciso per lo spostamento di Sansovini. E lui, oltre ad avere deciso con la sua doppietta, ha giocato anche con tutta la sua esperienza e la qualità che conosciamo in quella zona del campo, diventando fondamentale. Ma se ha agito da punta o dietro le punte in modo così produttivo, lo dobbiamo anche al grande lavoro dei centrocampisti. Tifosi? Hanno assunto una posizione civile, era loro diritto, ma quando hanno visto il grande cuore con cui giocavamo, hanno ripreso a sostenerci in modo incredibile. Finale? Con Reggio Audace sono convinto che ogni giocatore darà tutto”.