Montebelluna, presentata la maglia del centenario

11.10.2018 10:30 di Nicolas Lopez  articolo letto 18 volte
Montebelluna, presentata la maglia del centenario

Nella splendida cornice di Villa Bellati, il Montebelluna guidati dal presidente Marzio Brombal ha presentato la nuova divisa ufficiale per la stagione sportiva 2018/2019, un tributo ai gloriosi 100 anni di Storia che verranno celebrati nella primavera del 2019.


Ad indossare la nuova maglia celebrativa, due giocatori della Prima Squadra fra i tanti provenienti dal Settore Giovanile biancoceleste, pilastro sul quale si fonda da sempre la filosofia societaria della società di Via Biagi e che continua con il Presidente Brombal: Marco Guzzo e Gabriele Fabbian.


Le divise del Centenario sono state realizzate da Lotto Sport Italia, che accompagna in qualità di sponsor tecnico il Calcio Montebelluna 1919 dalla metà degli anni ’80, in una particolare versione celebrativa che racconta lo straordinario traguardo dei 100 anni raggiunto dal Club.

Le divise presentano un design lineare ed elegante e sono realizzate con materiali ad alto contenuto tecnico: la maglia per le partite casalinghe è di colore celeste con dettagli bianchi, mentre la divisa per le trasferte è in un originale colore blue navy con dettagli celesti.

Entrambe le maglie si caratterizzano per una grafica a stampa ‘sublimatica’ che spicca sulla parte frontale della maglia raffigurando lo scudetto, simbolo della Città di Montebelluna.

Sul retro del colletto è invece applicata in rosso la scritta Centenario a suggellare l’importante anniversario. Al centro, spazio al nuovo Main Sponsor che per questa importante stagione sarà DB GROUP, rappresentata dal suo Presidente Valter De Bortoli, a cui è stata omaggiata una maglia del Centenario con il numero ‘50, anno di fondazione dell’azienda montebellunese, leader nel settore della Logistica.


In rappresentanza dello sponsor tecnico Lotto, il Presidente Andrea Tomat: “Siamo orgogliosi di celebrare con una maglia speciale i 100 anni del Calcio Montebelluna, una realtà che ha accompagnato e continua ad accompagnare centinaia di ragazzi a crescere attraverso lo sport. Il Calcio Montebelluna è conosciuto come uno dei migliori vivai calcistici del Veneto. Ogni anno infatti sono diversi i giovani talenti che partono dal "Monte" per raggiungere i grandi club nazionali, ma è anche una società che contribuisce in modo concreto alla pratica e allo sviluppo dell’attività sportiva. Lotto è sponsor tecnico del Calcio Montebelluna dalla metà degli anni ’80, un rapporto fondato sulla condivisione dei valori che stanno alla base dello sport: passione, coraggio, sacrificio, ma anche serietà e impegno. Nei suoi 45 anni di storia, che proprio quest’anno ricordiamo, Lotto ha accompagnato sui campi i più grandi campioni e club nazionali e internazionali, con un unico obiettivo: mettere al centro lo sport con la maiuscola ed essere ambasciatore ad ogni livello dei valori che lo rappresentano. Con questa sponsorizzazione vogliamo perciò sottolineare l’importanza del legame con il territorio e il nostro impegno a sostenere società come questa che rappresentano un vero punto di riferimento per la comunità".

Il Presidente Marzio Brombal ha voluto celebrare questo importante traguardo invitando per l’occasione alcune figure gloriose del Calcio Montebellunese: Aldo Serena, Attilio Tesser, Roberto De Bortoli, Carlo Osellame e Luca Bressan. Ospite di riguardo Dino Baggio, 60 presenze con la Nazionale Azzurra e attualmente parte attiva dello staff tecnico del Settore Giovanile del Monte.


Presente per le istituzioni il Sindaco Marzio Favero, l’assessore allo sport Elisa Gobbo e il consigliere delegato allo sport  Walter Baseggio. Il Presidente Marzio Brombal commenta in poche righe questo importante evento: “Nel 1919, quindi quasi 100 anni fa, nasceva il Calcio Montebelluna. Cinquanta anni fa (1967-68) il nostro Roberto De Bortoli, qui presente questa sera, portava questa Società ai vertici del Calcio Interregionale, approdando in Serie D. Qualche anno più tardi, il 28 giugno 1971, il Montebelluna vinceva la prestigiosa Coppa Italia Dilettanti, il trofeo più prestigioso che luccica sulla bacheca della Società. In quella squadra militava anche Carlo Osellame, montebellunese ‘doc’, oggi responsabile del nostro settore scouting. Cento anni di storia in cui il Calcio Montebelluna, nel panorama dilettantistico, si è contraddistinto come un ‘Marchio di Qualità’, non solo a livello locale, ma anche a livello nazionale. Una Società che ha dato alla serie A e B centinaia di giocatori, come i qui presenti Aldo Serena, Attilio Tesser e Carlo Osellame, che ringrazio per la loro presenza. Questa appena iniziata è la settima stagione della mia gestione. Abbiamo attraversato momenti belli e altri calcisticamente meno felici. Siamo passati attraverso una amara retrocessione nella stagione scorsa, ma abbiamo anche vissuto delle bellissime soddisfazioni, soprattutto a livello di Settore Giovanile. Per 5 anni consecutivi abbiamo vinto la prestigiosa classifica dei “Giovani D Valore”, non solo a livello di Girone ‘C’, ma a livello Nazionale, che sancisce il primato per l’utilizzo nel Campionato di Serie D del maggior numero di ‘Under’, in particolare se provenienti dal proprio Settore Giovanile. E poi le decine di ragazzi che nel recente passato, come vuole la tradizione decennale di questa Società, sono passati a Club professionistici. Questa nuova maglia del Centenario vuole celebrare un evento che non è frequente nello sport, soprattutto dilettantistico: sugellare 100 anni di storia di un sodalizio nato dalla passione di un gruppo di amici montebellunesi appassionati di questo bellissimo sport: il gioco del calcio. E noi tutti dobbiamo impegnarci ad onorare questa gloriosa maglia, non solo per i successi e la storia di questi cento anni, ma per il simbolo che essa rappresenta per chi la sostiene e soprattutto per chi la indossa".