Monterosi, Capponi: "Lanusei come cometa di Natale, vediamo se dura fino alla fine..."

14.03.2019 09:30 di Maria Lopez  articolo letto 262 volte
Monterosi, Capponi: "Lanusei come cometa di Natale, vediamo se dura fino alla fine..."

"Se vinco a Lanusei voglio la cittadinanza onoraria di Avellino". Chi conosce il presidente Luciano Capponi sa che questo esordio a "Radio Punto Nuovo" è assolutamente aderente al personaggio eccentrico e simpaticissimo, numero uno del Monterosi.

"Sono sicuro che Avellino tifa per noi e speriamo di battere i nostri avversari e fare una grande cortesia all'Avellino che si presuma possa a sua volta vincere mercoledì. Visto cha la rappresentativa di D gioca domenica, un giovane ce la fa tranquillamente a rigiocare il mercoledì successivo. Ma mi sembra ridicolo rinviare una partita per un giocatore e non è confacente al normale svolgimento del campionato. Ma sono sicuro che i tifosi dell'Avellino daranno una carica in piu' a noi a distanza per battere il Lanusei e se avverrà avranno a loro volta una carica per vincere mercoledì. Ovviamente in caso di risultato opposto l'Avellino giocherà con il fardello di 10 punti temporanei di distanza. Sono un meridionalista acceso e amo particolarmente Avellino. Secondo me l'Avellino ha tutte le carte e il calendario per poter rimontare, l'unica partita dura è quella di Trastevere, bisogna vedere le restanti forze al Lanusei. Dopo il 20 in caso di vittoria nostra e dell'Avellino a -4 tutto cambia e la cittadinanza non basterebbe più. Credo che la sosta ci abbia giovato perché abbiamo un'infermeria piena, ci è mancato un attaccante importante nelle ultime partite, in teoria a tutti ma chi aveva ingranato come ad esempio l'Avellino potrebbe risentire di questa pausa anche se mi auguro di no. Poi conta anche la buona sorte, il Lanusei è come una cometa di Natale, vediamo se reggerà fino alla fine, se sarà così tanto di cappello ma penso che qualche crepa potrebbe mostrarla, anche qualche ultima vittoria nel recupero è stata un po' casuale".