Nocerina, mister Di Costanzo: "Gufi e fake news ci sono..."

14.10.2019 10:30 di Francesco Pizzoccheri   Vedi letture
Fonte: Giada Bassano - nocerinalive
Nocerina, mister Di Costanzo: "Gufi e fake news ci sono..."

Le parole dell’allenatore rossonero Nello Di Costanzo al termine della gara Nocerina-Gelbison vinta dai molossi per 1-0

La squadra oggi è stata compatta e c’è stato più possesso palla. La Nocerina oggi ha saputo mantenere la partita ed ha saputo soffrire in caso di necessità, alla fine la compattezza ha saputo premiare. Tutto sommato la squadra è in crescita sotto diversi aspetti.

“Io penso che stiamo facendo un percorso; l’avversario è stato smorzato dalla nostra compattezza. Il Gelbison è bravo negli sviluppi di gioco, ha un buon possesso palla che porta a buone conclusioni, anche se non ha fatto molti gol fino ad ora. Sono ben organizzati, tant’è che oggi è stato infranto il record di imbattibilità dopo 625 minuti. Per noi questo è un risultato di prestigio, siamo riusci finalmente a perforargli la porta essendo l’unica squadra in Italia con questo record. Anche nel primo tempo abbiamo avuto una grande occasione con Sorgente, dopo che domenica scorsa aveva segnato contro il Sorrento. Questa è la partita che dovevamo fare: hanno un bel palleggio e siamo riusciti a contenerli. Tutta la squadra ha fatto un buon lavoro anche nelle ripartenze, dobbiamo tenere più palla tra gli attaccanti. Gli avversari nel secondo tempo hanno fatto dei cambi ancora più offensivi, ma noi con umiltà siamo riusciti nel nostro intento. Abbiamo mantenuto un certo equilibrio senza perdere le distanze e con la consapevolezza che doveva nascere l’occasione vincente; Liurni se ne era accorto e dopo varie volte è riuscito a segnare. Siamo stati sempre in partita con l’idea di raggiungere il gol e di inviolare quel record.”

Soddisfatto della partita di Tshibamba? Riguardo Corcione?

“Lui è un centrocampista, quindi avrei dovuto sostituire De Siena. Ho preferito inserire Festa e tenere l’under a centrocampo. Finalmente ha recuperato da un infortunio al piede e questa settimana si è allenato regolarmente per poter giocare oggi. Tshibamba ha fatto una partita positiva anche se poteva fare di più. In alcune occasioni si è vista la classe e la potenza del giocatore, ma deve lavorare per poter recuperare al meglio la forma. Abbiamo bisogno del miglior Tshibamba. ad esempio sul cross di Liurni, se fosse stato più reattivo e pronto poteva mandare in rete il pallone.”

In settimana sono comparse voci sulla tua posizione. Come hai reagito?

“Io penso che ci siano ovunque queste situazioni in cui emergono "gufi" o fake news. Io penso solamente a lavorare e a fare il meglio possibile. Voi conoscete la nostra posizione, essendo giornalisti; abbiamo fatto la conferenza stampa il 25 luglio e chi era presente sa da dove siamo partiti. Il resto è chiacchiere. Restiamo comunque nella nostra media prefissata. Il presidente ha la mia fiducia e da adesso penseremo partita dopo partita, siamo squadra di sacrificio e le vecchie vertenze non devono influire assolutamente sul nostro cammino. A desso c’è un bilancio sano e con un obiettivo preciso.”

“Fatemi dedicare questa vittoria ai tifosi, quelli veri, che ci hanno seguito ovunque e hanno gioito con noi. La vittoria, oltre che a Di Lollo che dovrà essere operato al crociato, va a tutti quei tifosi che nonostante le nostre difficoltà sono presenti insieme a noi”