"Non lavartene le mani": anche la Fidelis Andria contro la violenza di genre

25.11.2020 21:15 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
"Non lavartene le mani": anche la Fidelis Andria contro la violenza di genre

La Fidelis ed il Centro Antiviolenza RiscoprirSi ancora insieme per sensibilizzare contro la violenza di genere. Non essendoci, al momento, il campo da gioco la sensibilizzazione passa attraverso il web. Il lancio della campagna “Non lavartene le mani” ideata dall’Agenzia ArtsMedia per il Centro Antiviolenza RiscoprirSi con il sostegno di Ferfarma BAT e Bari, oggi 25 novembre. Una campagna a cui ha aderito anche la Fidelis con due video spot che saranno rilanciati sul web e che hanno visto la partecipazione di tutte le componenti della società biancazzurra a partire dai calciatori per arrivare a dirigenti e collaboratori sino al Presidente Aldo Roselli ed al Vice Presidente Giuseppe Catapano.

Tutti uniti per rilanciare il messaggio di debellare il virus più subdolo e persistente e cioè l’indifferenza. La campagna “Non lavartene le mani”, infatti, parte proprio dalla voglia di rielaborare le regole d’igiene e di distanziamento sociale che ormai tutti conosciamo, per veicolare codici di comportamento virtuosi, da applicare di fronte ad episodi di violenza (fisica e verbale). 

Dal 2009, il Centro Antiviolenza RiscoprirSi è impegnato nell’ambito della prevenzione e del contrasto alla violenza di genere, attraverso attività di assistenza, aiuto, tutela e protezione rivolte alle persone che hanno subìto, che subiscono o che sono a rischio di subire violenza e/o discriminazione. Dal 2010, è iscritto alla mappatura del 1522 (numero nazionale per le vittime di violenza). Il Centro Antiviolenza RiscoprirSi offre supporto e assistenza a tutte le persone vittime di violenza (donne, uomini, gay, lesbiche, transessuali, bisessuali, senza alcuna distinzione).