Notaresco, il presidente Di Giovanni è una furia: «Adesso basta! Situazione insostenibile...»

28.01.2021 14:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: Pierluigi Trombetta - atuttocalcio
Notaresco, il presidente Di Giovanni è una furia: «Adesso basta! Situazione insostenibile...»

In Notaresco-Vastese fanno sempre discutere gli arbitri. Il match in questione infatti venne rinviato lo scorso 10 gennaio poiché il direttore di gara poco prima della disputa si era infortunato. Episodio che può assolutamente succedere e non si possono dare colpe all’arbitro, ma i due club dopo il match rinviato, avevano preso posizioni divergenti, con i notareschini volenterosi di recuperare il match subito (il giorno dopo) e gli aragonesi che avevano invece dichiarato come non vi erano le possibilità per poter recuperare l’incontro lunedì.

Ieri nel recupero di mercoledì il match è finito in parità per 1-1, ma la direzione arbitrale non è piaciuta al Notaresco. In particolare per il rigore concesso alla Vastese, poi realizzato da Martinez. Sull’1-0 infatti l’arbitro fischia un calcio di rigore agli ospiti per un fallo di Simoncini su Lenoci. Sull’irregolarità dell’intervento pochi dubbi, ma sembrerebbe che l’episodio sia pervenuto fuori dall'area di rigore.

“Difficile da commentare questa partita”, il pensiero di mister Epifani. “Sapevo che era una partita brutta perché loro sono bravi a sporcarla. Noi le occasioni davanti al portiere le abbiamo sbagliate tutte. Dispiace per l’ennesimo episodio arbitrale, perché l’intervento era nettamente fuori area. L’ennesimo episodio da digerire, però fanno parte del gioco, speriamo che nei nostri confronti gli errori finiscano.”

Si perché il Notaresco è rimasto scontento anche dell’arbitraggio di CynthiAlbalonga-Notaresco dove è stato espulso Marchionni per simulazione dopo essere caduto in area di rigore. Questo il commento rilasciato al TGR da parte del presidente Salvatore Di Giovanni.

“Io non mi lamento mai degli arbitri, ma adesso basta. Perché l’altra domenica non ci hanno dato un rigore nettissimo e ci hanno tolto un giocatore. Oggi ci hanno dato contro un rigore fuori area, ma non è solo il rigore, perché il rigore ci può stare che venga sbagliato. Ma è tutta la partita che l’arbitro ci ha condizionato.”