OltrepoVoghera, crisi superata? Ora c'è il test per scoprirlo...

08.11.2018 21:00 di Anna Laura Giannini  articolo letto 201 volte
Fonte: la provincia pavese
OltrepoVoghera, crisi superata? Ora c'è il test per scoprirlo...

I risultati positivi delle ultime tre giornate, una vittoria e due pareggi, hanno tonificato il morale dell'OltrepoVoghera, che vuole dare seguito alla sua maturazione mentale e tecnica.

I rossoneri di mister Fiorin si apprestano ad affrontare una settimana intensa, con tre partite spalmate nello spazio di sette giorni. Si parte domenica con la trasferta di Budrio, sul terreno del Mezzolara, poi arriveranno due gare consecutive al Parisi. Mercoledì 14 novembre con la Vigor Carpaneto e domenica 18 con gli emiliani dell'Axys Zola. Un ciclo di partite che l'OltreVoghe prepara con una fiducia che sta crescendo, come spiega il centrocampista Manuele Maione, ottimo protagonista nel match con la Pergolettese, quando è entrato nella ripresa e si è procurato il rigore dell'uno a uno nel finale, realizzato da Cornaggia.

«Questi ultimi risultati hanno aumentato la nostra consapevolezza di essere un bel gruppo. A dire il vero, la convinzione c'è sempre stata, anche quando i risultati non erano favorevoli. Siamo stati a bravi a credere nel lavoro che stiamo portando avanti col mister e dobbiamo continuare a migliorare». Il suo ingresso in campo in avvio di ripresa con la Pergolettese, ha dato maggior brio al gioco dell'OltreVoghe. Il suo apporto di qualità si è manifestato nella giocata che ha portato al rigore del pareggio, quando Maione si è esibito in un pregevole dribbling nell'area ospite: «Mi sono spostato la palla sul sinistro e avevo l'idea di concludere per fare gol, poi sono stato toccato e sono andato giù, penso che il rigore ci fosse. Nel caso di domenica scorsa c'è stato un episodio a nostro favore, ma questo pareggio lo abbiamo meritato ampiamente. La squadra ha lottato e corso, cercando sempre di proporre il nostro gioco, come stiamo facendo da inizio stagione. Per il tipo di prestazione che abbiamo fatto il pareggio può anche starci stretto». Il prossimo obiettivo di Maione è conquistarsi una maglia da titolare: «Credo che ogni giocatore voglia essere sempre in campo. È fondamentale entrare sempre con il piglio giusto, e rendersi utile anche quando si parte dalla panchina. Siamo tutti pronti a dare una mano alla squadra, e penso che anche il mister sia in difficoltà quando deve scegliere la formazione ».