Recanatese, Giampaolo: "Primato? Siamo solo alla terza di campionato..."

20.09.2019 19:30 di Nicolas Lopez   Vedi letture
Recanatese, Giampaolo: "Primato? Siamo solo alla terza di campionato..."

Inizio di campionato super per la Recanatese che dopo tre giornate si trova da sola al comando della classifica con 9 punti. Domenica i giallorossi giocheranno al “Capanni” di Savignano sul Rubicone alle ore 15, l’avversario è il Cattolica Calcio S.M. ultimo in classifica con un solo punto conquistato nell’ultima giornata di campionato contro l’Agnonese. Occasione ghiotta per conferire con il tecnico Giampaolo.

Mister, una partita che, guardando solo la classifica, sembrerebbe non avere storia.

“Siamo solo alla terza di campionato. Quella con il Cattolica la considero una partita “trappola”, guardando la classifica possiamo dire che loro hanno delle difficoltà e che noi stiamo bene, ma poi sappiamo che in campo non è così. Sarà una partita dove bisogna tenere molto alta l’attenzione. Se pensiamo di vincere la partita solo perché abbiamo fatto 9 punti nelle giornate precedenti rischiamo di andare in difficoltà. Servono attenzione e determinazione”

Ha parlato spesso di mentalità vincente, la partita con il Montegiorgio ha mostrato un miglioramento sotto questo aspetto.

“Con il Montegiorgio ho visto notevoli passi in avanti sulla gestione della palla e della partita, nelle gare precedenti ci allungavamo troppo e concedevamo troppe ripartenze, mentre con il Montegiorgio ne abbiamo concesse molto poche, siamo stati più uniti e compatti. È normale che dopo due mesi che lavoriamo i miglioramenti si vedono, abbiamo poi dei giocatori di categoria che sono molto bravi soprattutto a livello mentale”.

L’arrivo di Rutjens va a rinforzare un pacchetto difensivo che già era forte.

“Rutjens è un arrivo importante. Con questo schieramento avevamo bisogno di questo tipo di giocatore. Avevamo quattro difensori, tra cui Pizzuto, un 2001, molto bravo e che deve crescere. Ci serviva un altro difensore perché il campionato è lungo, quindi tra squalifiche ed eventuali infortuni è normale che dovevamo prendere un giocatore di livello. Sono contento perché con la società ne avevamo parlato ed è stata puntuale a prendere un giocatore per avere una rosa ancora più competitiva. Rutjens l’anno scorso ha vinto il campionato, di conseguenza avere un giocatore che viene da un campionato vinto darà una spinta in più e una mentalità vincente di andare a giocarsi sempre tutte le partite”.