San Donato Tavarnelle salvo, il presidente Bacci: "Risultato storico, ora la Coppa contro un avversario di enorme spessore..."

 di Giovanni Pisano  articolo letto 329 volte
San Donato Tavarnelle salvo, il presidente Bacci: "Risultato storico, ora la Coppa contro un avversario di enorme spessore..."

E’ una gioia senza fine quella che arriva da questa domenica di metà aprile. Il San Donato Tavarnelle con il pari di Seravezza e i risultati dagli altri campi può festeggiare la matematica salvezza e quindi il mantenimento della categoria, la serie D. Un risultato che, pensando agli anni precedenti in serie D, aveva visto una retrocessione, uno spareggio perso e una salvezza all’ultima giornata per la classifica avulsa, suona come un vero e proprio sogno con 3 giornate di anticipo.

Adesso la società gialloblu non si vuole fermare, punta ad incrementare la sua posizione in classifica e punta dritto al 25 aprile, giornata di ritorno della semifinale di Coppa Italia Dilettanti, contro il Potenza. Un appuntamento che, qualora i gialloblu riuscissero a ripetersi, rappresenterebbe senza ombra di dubbio la ciliegina sulla torta.

Le parole del presidente Andrea Bacci e di tutta la dirigenza

Abbiamo raggiunto un risultato che è storico, la salvezza con 3 giornate di anticipo. Il poter disputare la serie D è un traguardo che per Tavarnelle val di Pesa e San Donato in Poggio non ha eguali, nella sfera calcistica e sociale. Questo è per noi un momento di grande festa, che ci rende orgogliosi della realtà che abbiamo costruito e quanto ancora dobbiamo crescere. Una stagione che vogliamo condividere e abbiamo condiviso con tutti voi, ma anche ancora ci vede impegnati in campionato e in una semifinale di Coppa al ‘Pianigiani’ di fronte ad un avversario di immenso spessore. Alla comunità, agli sportivi, agli appassionati, il ‘Pianigiani’ è la nostra casa, la società il contenitore di tanti sogni nel cassetto che pian piano stiamo realizzando.  I nostri ragazzi ci stanno regalando un ulteriore sogno e per arrivarci servirà la vostra spinta. Vi aspettiamo come sempre a sostenere i gialloblu ma nell’attesa di ulteriori sfide, ora è giunto il momento di festeggiare. Una salvezza sudata, con il cuore, la grinta e la tenacia, le armi che nello sport e nella vita, contraddistinguono chi rincorre i propri obiettivi