Sangiovannese, mister Iacobelli: «Il Flaminia, classifica alla mano, sta un po' deludendo»

07.04.2021 14:15 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Sangiovannese, mister Iacobelli: «Il Flaminia, classifica alla mano, sta un po' deludendo»

Agostino Iacobelli, tecnico della Sangiovannese, ha fatto il punto della situazione con i colleghi di forzasangio.it: "Se alleni giocatori buoni i risultati arrivano viceversa puoi essere anche il miglior allenatore del mondo ma non arriverai mai agli obiettivi prefissati. Di mio, chiaramente, ci sto mettendo l’esperienza accumulata in tanti anni di calcio ma alla base ci sono i giocatori, la loro voglia di lavorare e di mettersi in luce con questa maglia in in questa categoria.  E su questo siamo stati fortunati nel trovare un gruppo che ha voglia di fare e di emergere”.

Continua: “Se proprio devo mettere in risalto un aspetto che mi ha stupito lo faccio sottolineando la prima mezz’ora giocata contro il Tiferno, lì sono rimasto piacevolmente sorpreso lo ammetto. L’unica sbavatura magari il goal preso ma la nostra condotta di gara è stata sicuramente all’altezza ed un errore ci può stare. I punti conquistati? Evidentemente ce li meritiamo, dopo 23 giornate i valori sicuramente emergono”.

"Ceccuzzi l’ho voluto fortemente in estate, qualcuno l’avrebbe mandato via già ad agosto ma io non ho sentito ragioni perché so quanto è forte e utile alla squadra. I risultati, poi, lo hanno confermato. Bencini? Sta facendo molto bene, sta giocando perché mi fornisce delle garanzie così come tutti i giovani che ho avuto modo di allenare e mettere in campo. Se uno è bravo non guardo se ha 18 o 30 anni, con me scende in campo chi merita questo è poco ma sicuro”. 

Sul match di domenica: “Il Flaminia, classifica alla mano, sta un po’ deludendo perché erano partiti per recitare un altro ruolo. Ultimamente, però, hanno preso un ruolino di marcia importante con il cambio di allenatore. All’andata mi hanno anche impressionato come gioco, non mi aspettavo potessero cadere in così tanti risultati negativi ma evidentemente qualcosa c’è stato che non è andato. Ogni modo guardo comunque sempre in casa mia, la squadra sta molto bene ed è questa la cosa che mi fa stare più sereno di altre”.