Sansepolcro, Piccini: "La retrocessione non ci ferma. Presto per fare nomi..."

17.05.2018 09:00 di Massimo Poerio  articolo letto 318 volte
Sansepolcro, Piccini: "La retrocessione non ci ferma. Presto per fare nomi..."

Il progetto Sansepolcro va avanti. La retrocessione ha fatto male ai bianconeri ma non ha cambiato di una virgola il progetto societario che andrà avanti.

A tal proposito ha parlato il presidente Marco Piccini che al portale EccellenzaCalcio ha dichiarato: "Ci siamo rimessi al lavoro per programmare il nuovo campionato in Eccellenza. Non voglio sentire proclami di alcun tipo però. Lavoreremo in maniera seria, come abbiamo sempre fatto, cercando di potenziare sempre più la base societaria che è l'aspetto più importante. Nascerà il Sansepolcro 1921, società che verrà iscritta al campionato di Eccellenza. La gestione degli impianti sportivi resterà invece appannaggio della Vivi Altotevere Sansepolcro. Torneremo a giocare in casa e questo è fondamentale dopo aver disputato quasi tutta l'ultima stagione in trasferta. E questo non vuole essere un biasimo nei confronti dell'Amministrazione comunale, voglio precisarlo. Andavano fatti degli interventi, sono stati fatti e adesso abbiamo a disposizione il nuovo impianto dove si sta giocando il Torneo Giovanile che resta uno dei nostri fiori all'occhiello. Proveremo a fare un buon campionato ma questo non vuol dire dover vincere o puntare a chissà quali obiettivi. Anche perché prima bisogna definire bene il budget. È un campionato che non conosciamo e che vedrà al via piazze importanti e squadre blasonate. Noi metteremo in campo il nostro modo di fare calcio, il fatto di allenarci di pomeriggio e l'organizzazione che ci portiamo dietro da anni. La condizione fondamentale sarà una: divertirsi. Voglio che in società ci sia un grande entusiasmo. Spero che si avvicinino al Sansepolcro persone nuove, magari giovani e volenterose di iniziare insieme un'avventura nel calcio. E' presto ancora per fare nomi. Allenatore? Giocatori riconfermati? Prima viene la società. Ci confronteremo in questi giorni e parleremo di tutto. L'importante era ritrovare l'entusiasmo giusto per ripartire. E sotto questo punto di vista siamo pronti”.