Sei gol e tanto spettacolo nel recupero tra Mezzolara e Ghivizzano

21.10.2020 20:15 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: solodilettanti.it
Sei gol e tanto spettacolo nel recupero tra Mezzolara e Ghivizzano

Un Mezzolara sciupone si fa rimontare per ben tre volte da un Ghivizzano Borgo a Mozzano, abile nello sfruttare le occasioni che ha avuto, nel recupero della terza giornata di andata del girone D di Serie D. Partita con gioco molto spezzettato nella quale sicuramente la formazione di mister Togni si è fatta preferire sul piano delle opportunità da gol, ma anche da qualche amnesia difensiva evitabile che avrebbe evitato sicuramente il risultato finale di parità. Ma veniamo alla cronaca: al 3′ Mezzolara in vantaggio con una bellissima azione che parte da Maini che lancia lungo sulla destra per Barnaba, cross per Matteo Rizzi (foto) che prende palla dal limite dell’area e di prepotenza si libera di un difensore e poi, solo davanti a Pagnini, lo fulmina con tiro secco dal limite dell’area piccola.

Al minuto 9 i padroni di casa rischiano un clamoroso patatrac: Maini cerca spazio per liberarsi dalle grinfie di Felleca e si accentra troppo verso la propria area piccola, quando decide di calciare trova il corpo di Ferretti davanti, traiettoria che termina di un niente alta sopra la traversa. Al 14′ arriva il pareggio dei toscani, con Felleca che deve ringraziare un paio di lisci in area che gli hanno permesso di trovarsi la sfera tra i piedi e, da ottima posizione, batte Malagoli. Al 25′ ripartenza dei padroni di casa con Barnabà che crossa dalla destra sul lato opposto per l’accorrente Selleri che calcia al volo, la palla viene smorzata da un difensore, ma Pagnini è bravo a respingere. Al 31′ primo corner del Mezzolara, lo batte Selleri dalla sinistra, palla che arriva al centro dell’area per Ferretti che colpisce di testa, conclusione alta di poco. Al 34′ contatto sospetto sulla linea di fondo tra Antonowicz e Nottoli, l’arbitro lascia correre negando un possibile penalty agli ospiti. Al 38′ doppia occasione per il Mezzolara, prima De Lucca sottoporta tira di prima intenzione, Pagnini si supera respingendo il pallone, la palla perviene a Rizzi che cerca la conclusione, la quale viene leggermente deviata da un difensore, sfera che pizzica la traversa.

Dopo cinque minuti della ripresa, il Mezzolara rimette il naso avanti sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto dalla destra da Selleri, Ferretti svetta più in alto di tutti ed infila il portiere avversario. Al 9′ De Lucca tenta il diagonale dal limite, ma la conclusione è forzata e termina a lato. Al 23′ pareggia nuovamente il Ghivizzano con Felleca che stavolta è bravo a liberarsi in area ed a trovare il varco giusto in diagonale e tiro inarrivabile per Malagoli. Ma passa soltanto un minuto e Sala, ben servito dall’onnipresente Selleri, prende palla sulla destra e fulmina Pagnini in uscita, riscattando una prestazione abbastanza opaca. Al minuto 36′ penalty per il Ghivizzano: Ferretti stende Muscas in area e sul dischetto si presenta Felleca che tira alla destra di Malagoli, il portiere del Mezzolara intuisce il tiro ma non riesce ad evitare la tripletta personale del numero dieci toscano. Poi Santeramo, di testa, impegna severamente Malagoli. Al 48′ in pieno recupero Bartolini cerca il colpo dalla distanza, ma la palla termina altissima.

Mezzolara-Ghiviborgo 3-3

Mezzolara: Malagoli, Barnabà (46’s.t. Broglia), Ferretti, Antonowicz (1’s.t. Albertini), Maini, De Lucca, Rizzi (46’s.t. Darraji), Roselli, Sala (25’s.t. Ansalone), Selleri, Artioli (1’s.t. Rossi). (Venturi, Boschini, Albertini, Kharmoud). All.: Togni.

Ghiviborgo: Pagnini, Segantini, Piccardi, Bartolini, Pazzaglia, Santeramo, Puviani, Muscas, Andreotti (27’s.t. Brunozzi), Felleca, Nottoli (41’s.t. Viti). (Coco, Simoni, Messina, Campigli, Balloni, Del Re, Polacchi). All.: Lavezzini.

Arbitro: Tomasi di Lecce (Martone di Monza ed Ercolani di Milano).

Reti: p.t. 3′ Rizzi (M), 14′ Felleca (G); s.t. 5′ Ferretti (M), 23′ e 36′ su rigore Felleca (G), 24′ Sala (M).

Note: spettatori 150 circa. Ammoniti; Maini, Felleca, Venturi (dalla panchina), Muscas, Rizzi e Segantini. Espulso al 40’s.t. Maini (M) per doppia ammonizione. Angoli 3 a 3. Recupero 1’p.t. e 5’s.t.